Notizie.it logo

Olio di argan: usi e benefici in tutto il corpo

olio di argan

L'olio di argan è davvero benefico, per la pelle e non solo. Quali sono i suoi benefici e quando va usato? Scopriamolo assieme.

L’olio di argan è un elemento prezioso per la pelle. Vi sono molti benefici e usi derivanti dalla sua azione. Come usarlo e quali sono le sue proprietà? Che benefici apporta per la pelle l’olio di Argan. Viene molto usato in cosmetica, anche contro problemi come l’acne.

Proprietà dell’olio di argan

L’olio di argan viene estratto dai semi di una pianta che si chiama Argania Spinosa, proveniente dal Marocco meridionale. E’ molto usato per le sue proprietà nutritive, medicamentose e cosmetiche. L’olio di argan è anche importante a livello ambientale.

Si dice, infatti, che la foresta di argan si estende per oltre 800.000 ettari nella pianura si Souss, in Marocco. E’ stata definita Riserva della biosfera dall’Unesco nel 1998.

L’olio di argan si suddivide in due tipologie. Esiste l’olio alimentare e quello cosmetico. Sono molto differenti tra di loro, ma il processo di raffinazione è pressoché lo stesso.

Prima di tutto si toscano i semi, poi si va a spremerli per estrarne l’olio.

Il tipo alimentare viene usato come condimento per il pane, ma anche nelle insalate. L’olio di argan cosmetico, invece, è un emolliente ricco di preziose sostanze nutritive. Serve per idratare la pelle e viene assorbito subito dall’epidermide. Per tale motivo, è consigliato per chi ha la pelle secca, che si squama, ma è utile anche sui capelli. Aiuta, infatti, a rinforzare capelli e unghie. E’ considerato un antirughe naturale.

L’azione anti età dipende dalle sostanze antiossidanti presenti all’interno dell’olio spremuto a freddo. Vi si trovano sostanze benefiche come la vitamina E, i tocoferoli, acidi grassi e flavonoidi. Questi svolgono un’importante azione di prevenzione nell’invecchiamento dei tessuti cutanei, andando a contrastare la formazione di radicali liberi.

Come usarlo

Vediamo adesso come usare l’olio di argan. Questo può essere usato in molti modi. Per essere efficace, però, ci si deve assicurare che non sia diluito con altre sostanze.

Dev’essere, quindi, puro.

Si deve leggere nell’etichetta solo la dicitura argania spinosa. Se l’olio è per uso alimentare, si può anche ingerire.

Si fa a cucchiaini un paio di volte al giorno, oppure possiamo usarlo per condire insalate o insaporire zuppe. Sembra essere un cardio tonico. Protegge, inoltre, contro l’insorgere di vari tipi di tumori. E’ anche un eccellente antibatterico, nonché anti diabetico, ricostituente ed anti età.

Per quanto riguarda l’uso cosmetico, si deve considerare il suo potere idratante per pelle e capelli, ma anche antirughe. Usato sul viso ben pulito, magari prima di andare a dormire, viene massaggiato nelle zone del contorno occhi.

Dopo aver eseguito il massaggio, in genere non occorre risciacquare, nemmeno se la pelle è mista o grassa. L’olio di argan, infatti, è utile anche per contrastare l’acne.

Se lo usiamo per i capelli, dobbiamo prima bagnarli e applicare l’olio. Andremo, poi, a massaggiare bene e a pettinare con cura, lasciando in posa per qualche minuto.

Si effettuerà, poi, uno shampoo per lavare via il tutto.

Benefici per la pelle

L’olio di argan apporta davvero molti benefici per la pelle. Per ottenere un buon antirughe basterà aggiungere 3 gocce di olio essenziale di vaniglia per ogni cucchiai di olio di argan.

Si può applicare l’unguento al mattino o alla sera, dopo un’attenta pulizia della pelle. Andremo, poi, a tamponare con un batuffolo di cotone.

I benefici non si fermano qui. L’olio di argan è benevolo anche contro le smagliature. Vanta, infatti, importanti proprietà elasticizzanti, proprio perché contiene molti polifenoli.

Per ottenere un unguento si possono aggiungere tre gocce di olio essenziale di limone ad un cucchiaio di olio di argan. Applichiamo massaggiando e lasciamo la pelle unta senza risciacquare.

Si può usare anche per rinforzare i capelli e per renderli più brillanti. Andiamo a mettere l’olio sui capelli bagnati, soprattutto sulle punte. Avvolgiamo poi i capelli in un asciugamano, in una cuffia da doccia o in pellicola e lasciamo in posa per 40 minuti prima di fare il classico shampoo.

Contro l’acne

L’olio di argan è molto utile anche per prevenire e curare l’acne.

Utilizzato puro, sulla pelle, regolarmente, aiuta a prevenire, ma anche a curare vari tipi di problematiche.

L’acne leggera può tranquillamente essere debellata dall’uso di olio di argan puro sulla pelle. Essendo ricco di antiossidanti, acido linoleico e oleico, permette di mantenere la pelle pura e pulita, allontanando il rischio brufoli.

Cosa sono gli antiossidanti? Sono delle sostanze che prevengono l’ossidazione delle cellule. Una di queste è la vitamina E, che nell’olio di argan è presente in una grandissima quantità.

La vitamina E è, inoltre, un antiinfiammatorio che serve a lenire l’irritazione causata dall’acne. E’ proprio per questo motivo che numerose creme o lozioni sono a base di vitamina E. A volte, si possono trovare anche preparati a base di olio di argan, ma è chiaro come l’olio puro sia migliore.

L’acido linoleico presente nell’olio di argan previene l’accumulo in eccesso di cellule morte della pelle.

Permette, così, di velocizzare il ricambio cellulare, andando a promuoverne la rigenerazione per prevenire l’ostruzione dei pori. Si tratta di un acido grasso normalmente presente all’interno dei semi di argan.

Questo acido è, inoltre, utile per favorire il processo di cicatrizzazione della pelle. Qualora, quindi, il vostro viso sia pieno di cicatrici, queste si possono mimetizzare grazie all’olio di argan, per effetto dell’acido linoleico.

L’acido oleico, invece, regolarizza la produzione di sebo. Se, quindi, la pelle è secca, l’olio di argan porta la pelle a produrre più sebo. Se, invece, è grassa, lo aiuta a mantenere sotto controllo. Una corretta pulizia è fondamentale, prima di applicare l’olio di argan.

Una volta che la pelle è detersa con un prodotto naturale, meglio se privo di sostanze sintetiche, si può procedere nell’applicazione di due o tre gocce di olio di argan purissimo. Questo deve essere anche biologico e certificato. Si effettua un leggero massaggio e si ripete l’operazione fino a due volte al giorno.

Si tratta di un olio che è tra i più preziosi, quindi più costosi. Dobbiamo considerare che circa 100 millilitri di olio per uso cosmetico si aggirano sui 20 o 30 euro. Per uso culinario, invece, è senza dubbio più economico. In questo caso, il prezzo per 100 ml è all’incirca 8 euro.

Lo possiamo facilmente trovare in farmacia, ma anche nelle erboristerie, nonché nei negozi di benessere naturale e shop online. Vi sono tanti prodotti arricchiti con olio di argan. In commercio si trovano bagnoschiuma, creme, shampoo, balsamo, saponette e molto altro ancora.

Per ciò che riguarda le controindicazioni, dobbiamo tenere presente che il suo utilizzo non ne presenta. Si deve, però, sempre controllare di acquistare un prodotto di buona qualità e puro. Se presenta, infatti, altri ingredienti, è più facile che possa creare reazioni cutanee.

Se proprio vogliamo trovare uno svantaggio, dobbiamo tenere presente il costo elevato del prodotto finale. C’è da dire, però, che bastano davvero poche gocce al giorno da applicare sulla pelle. Un flacone da 100 ml, quindi, può durare diverso tempo.

In cosmetica

In cosmetica, l’olio di argan è spesso usato per la composizione di creme antirughe. Il nome che viene usato nelle etichette dei cosmetici, attraverso gli indici INCI, è Argania spinosa Kernel oil. C’è da dire che nel mondo dei cosmetici spesso sono disponibili delle forme idrogenate o ozonizzate di tale olio.

Queste sostanze vengono spesso chiamate con il nome di ozonized argan oil o hydrogenated argania spinosa kernel oil. L’olio di argan usato nei bagnoschiuma o shampoo, invece, viene chiamato con il nome di sodium arganate.

La lavorazione dell’olio di argan può avvenire in due modi: nel metodo meccanico o tradizionale. Nel primo caso, si prendono i noccioli dai frutti e si mettono in un tipico strumento che, attraverso uno sfregamento meccanico e aggiunta di acqua, produce una pasta chiamata Malaxage, che contiene il 50% di olio di argan.

Dal massaggio manuale si ottiene poi l’olio di argan vero e proprio. Per ottenere 2 kg di argan in questo modo sono necessarie ben 58 ore di lavoro. Questo contiene una buona percentuale di acqua, che però ne limita la conservazione nel tempo.

Il metodo tradizionale oggi è stato soppiantato dal metodo meccanico, che permette di ottenere l’olio di argan in modo molto più veloce. E’ un procedimento in voga dagli anni 2000 e che usa diversi macchinari. Le mandorle all’interno dei noccioli vengono lavorate con una macina e vengono spremute.

Si raccoglie così l’olio non filtrato, che andrà poi sottoposto a filtrazione. Attraverso questo metodo si ottiene senza dubbio più olio di argan in poco tempo. Il tempo necessario per pressare un kg di mandorle, infatti, si riduce dalle tre alle quattro volte. Con il metodo meccanico, per la lavorazione del malaxage non si deve aggiungere acqua. Si ottiene, così, un olio di argan molto puro e che si conserva più a lungo rispetto a quello ottenuto con i metodi tradizionali.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche