Olio essenziale di sandalo: afrodisiaco, rilassante e antinfiammatorio

Se stai cercando un prodotto naturale capace di migliorare sensibilmente la tua vita quotidiana, l'olio essenziale di sandalo fa per te.

L’olio essenziale di sandalo è un prodotto utilissimo per la nostra vita quotidiana, ma quali sono i suoi benefici e le sue controindicazioni? Si tratta di un olio dal profumo esotico: infatti si ricava da un albero tipico dell’India che nella tradizione locale è capace di proteggere dagli spiriti. Ma tralasciando la tradizione, possiamo affermare che l’olio essenziale di sandalo ha proprietà armonizzanti, afrodisiache e antisettiche.

Inoltre è utilizzato anche contro la depressione e l’acne. Tra le proprietà armonizzanti di questo prodotto rientra la sua capacità di stimolare la concentrazione. Per farlo e basta diffondere qualche goccia nell’aria di casa oppure massaggiarne un paio sulle mani. Noterai un aumento della capacità di rimanere attento, è perfetto anche per gli ambienti di lavoro. Il suo profumo è l’ideale per rilassarsi durante una meditazione.

Olio essenziale di sandalo: benefici e controindicazioni

Ha anche proprietà antidepressive che lo rendono un ottimo calmante, perfetto per regolare il tono dell’umore e ridurre lo stress o l’ansia. In questi casi puoi addirittura ricorrere a un incenso al sandalo, in alternativa metti le solite due gocce nel tuo diffusore domestico.

Una delle proprietà più utili e interessanti dell’olio essenziale di sandalo e quella antinfiammatoria. Questo prodotto infatti è un antinfiammatorio naturale che riesce a alleviare anche le infiammazioni interne al nostro organismo.

Ecco perché l’olio di sandalo può aiutare i disturbi legati al sistema circolatorio, quello digerente e a quello nervoso. Essendo gli oli essenziali prodotti molto concentrati e ad alto principio attivo, il modo più sicuro per utilizzare il sandalo come antinfiammatorio interno è quello di fare un massaggio. Ti basterà aggiungere qualche goccia di olio essenziale di sandalo a un altro olio vegetale, ad esempio quello di mandorle. Avrai una soluzione perfetta per un piacevole massaggio, che una volta assorbita attiverà altri benefici all’interno dell’organismo.

L’olio essenziale di sandalo è anche un antispastico. Infatti sempre tramite il metodo della diluizione in olio vegetale, l’essenza di sandalo aiuta a rilassare i muscoli prevenendo contratture, dolori e spasmi. Uno degli utilizzi più conosciuti è quello antisettico: infatti viene impiegato in antichità come disinfettante in caso di ferite. È importante comunque diluire sempre questo prodotto con altri oli per noi rischiare di lesionare ulteriormente le ferite. L’olio essenziale di sandalo vanta anche numerosi benefici sul nostro apparato respiratorio, infatti viene spesso utilizzato per alleviare i sintomi di tosse e mal di gola. Inoltre questa sostanza viene utilizzata anche per pulire l’ambiente da smog e batteri.

Proprietà afrodisiache e controindicazioni

Forse non tutti sanno che l’olio essenziale di sandalo è anche un potente afrodisiaco: ottimo nei casi di impotenza maschile e perfetto per aumentare il desiderio sessuale. In questi casi si consiglia sempre di ricorrere alla soluzione del massaggio diluendolo con altri oli vegetali.

L’olio essenziale di sandalo non ha delle proprie controindicazioni, si considera innocuo. Eppure in alcuni rari casi, alcuni soggetti già predisposti hanno avuto alcune reazioni avverse dovute al ipersensibilità verso componenti di questo olio. Una buona idea è quella di provare a piccole dosi e vedere cosa succede al proprio organismo, in alternativa è sempre un’ottima idea rivolgersi a uno specialista.

Scritto da Amos Granata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Olio di Argan puro: le proprietà terapeutiche

Sindrome dell’occhio secco: cause e cure

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.