Notizie.it logo

I più efficaci rimedi domestici per curare la gastrite

gastrite

Yogurt, miele, limone, acqua di cocco, melograno e zenzero sono solo alcuni efficaci rimedi naturali contro la gastrite. Scopriamoli insieme

La gastrite, o duodenite, è l’infiammazione della prima parte dell’intestino tenue, definito duodeno. Si fa riferimento al tratto immediatamente successivo allo stomaco, dal quale hanno origine i succhi gastrici e gli enzimi che irritano il duodeno.

Gastrite: cause

Come abbiamo detto, l’infiammazione del duodeno è il gonfiore che si produce nel rivestimento interno o mucosa del primo tratto dell’intestino tenue. Può avere diverse cause, ma le principali sono le seguenti:

  • Produzione elevata di acidi gastrici o stomacali, ovvero problemi di acidità stomacale
  • Assunzione di alimenti irritanti come piccante, alcolici, caffè e bibite
  • Medicinali come gli AINE (antinfiammatori non steroidei – infiammatori)
  • Celiachia
  • Infezione per il batterio Helicobacter pylori del sistema digestivo
  • Stress e l’ansia
  • Tabagismo a lungo termine
  • Chirurgie all’apparato digestivo
  • Traumatismi alla zona addominale

Gastrite: sintomi e trattamento

E’ dunque necessario poter riconoscere i casi in cui si sta soffrendo di questa affezione digestiva per ricorrere ad uno specialista. I sintomi più evidenti sono: dolore pungente alla zona addominale, gonfiore addominale, indigestioni, gas, sensazione di sazietà costante, nausee e vomito, feci scure.

Lo specialista, generalmente, cura questa patologia tramite un trattamento con medicinali a cui si associa un’alimentazione definita, momentanea o abituale.

I medicinali, soprattutto per quanto riguarda le dosi, possono variare da un paziente all’altro a seconda delle situazioni personali. Tra i medicinali a cui si ricorre più frequentemente vi sono antiinfiammatori e contro l’acidità stomacale.

Gastrite: rimedi

E’ fondamentale, oltre al trattamento medico, regolare anche l’alimentazione. Si privilegiano gli alimenti ricchi di fibre e quelli che contengono vitamina A, due importanti nutrienti per diminuire il gonfiore e l’irritazione delle mucose digestive. Di seguito, gli alimenti consigliati: succo di uva, fragole, arance, melone, more, pesche, frutti rossi, lenticchie, carote, latte di soia, zucca, cavolo, riso, avena. E’ necessario evitare cibi che alimentino la produzione di acidi gastrici quali alcolici, spezie, sottaceti, merendine, fritti.

I rimedi naturali sono un’altra alternativa per alleviare i sintomi di questa patologia. Ovviamente, questi rimedi si considerano in aggiunta alle prescrizioni mediche, per incentivarne l’efficacia.

Yogurt

Lo yogurt è una delle migliori opzioni in quanto possiede proprietà antibatteriche potenti ed aiuta a regolare la flora intestinale.

Inoltre, riduce il malessere alleviando il dolore e il gonfiore in breve tempo.

Si consiglia di assumere uno yogurt al giorno, al massimo due. E’ possibile notare un importante miglioramento dopo una settimana di consumo continuo. In casi più gravi, può essere necessario prolungare l’assunzione, che, nel tempo, potrebbe divenire una buona abitudine.

Miele e limone

Nonostante il limone sia un citrico e sia acido, è utilizzato per alleviare l’irritazione del duodeno. Questo uso è legato al suo effetto antisettico e depurativo che aiuta a pulire l’apparato digestivo in profondità da batteri e tossine. Inoltre, ha la capacità di regolare il pH dello stomaco, essendo un alcalinizzante. Allo stesso modo, il miele è particolarmente raccomandato per trattare questo problema perché antisettico, calmante e idratante.

E’ consigliabile bere tutti i giorni, a digiuno, un bicchiere di succo di limone appena spremuto con un cucchiaio di miele.

Succo di melograno

Il succo estratto dal melograno contiene elevati livelli di antiossidanti e tannini che aiutano a ridurre l’infiammazione e il malessere, alleviando anche sintomi come la diarrea e il vomito.

E’ uno dei rimedi domestici per la gastrite più usati in tutto il mondo.

E’ consigliabile bere il succo di melograno appena spremuto una volta al giorno, a digiuno. E’ possibile anche combinare il melograno con miele naturale e succo di limone.

Acqua di cocco

L’acqua di cocco è particolarmente ricca di fibra, minerali e vitamine adeguati a combattere questo tipo di gonfiore al sistema digestivo. Per questo motivo, tale rimedio naturale è sempre più utilizzato da persone che soffrono di diversi problemi digestivi, da indigestioni a stitichezza. Tende a rigenerare la mucosa digestiva, disinfiammarla e rafforzarla, migliorando il problema ed evitando la sua riapparizione.

E’ buona norma acquistare dell’acqua di cocco organica o ecologica, in quanto si tratta delle tipologie più sane e naturali presenti sul mercato. Sono sufficienti 2/3 bicchieri al giorno per notare gli effetti benefici.

Camomilla e dente di leone

Una delle combinazioni più usate è l’infusione di camomilla e dente di leone, piante diuretiche e calmanti.

E’ necessario aggiungere 2 cucchiai di foglie e fiori secchi di camomilla ed altri 2 cucchiai di fiori e foglie secche di dente di leone ad un litro di acqua in ebollizione e mantenere la fiamma attiva per 10 minuti.

Terminato questo tempo, è sufficiente lasciare a riposo per 5 minuti. E’ consigliabile prendere questa infusione 2 volte al giorno, prima della colazione e della cena.

Radice di zenzero

Questa pianta medicinale è stata utilizzata per secoli, specie nella medicina naturale cinese, perché contiene diverse proprietà benefiche per la salute. Tra le proprietà dello zenzero, troviamo il suo potere antinfiammatorio, digestivo e calmante, utili in questa situazione.

Il suo effetto è completo quando usato in infusioni perché più diretto. E’ sufficiente assumere due infusioni al giorno per settimana, massimo due consecutive.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Occhiali horror con schizzi di sangue
4.99 €
Compra ora
Borsa zaino donna in vera pelle EMPORIO TITANO mod. GRIGNA ...
35.28 €
43.56 € -19 %
Compra ora
Profumo Donna Varens Indra Eau De Parfum 100 Ml
4.54 €
Compra ora