Qual è la proporzione ideale di calcio nell’acqua?

Per una dieta equilibrata è importante includere la giusta percentuale di calcio, minerale che si trova anche nell'acqua.

Capire la giusta proporzione tra acqua e percentuale di calcio non è mai facile. Questo minerale è essenziale per la nostra salute, sia alla nascita che durante lo sviluppo. Esistono numerose fonti di calcio sia vegetali che animali. Ma questo elemento è presente, in misura minore, anche nell’acqua.

Bere il giusto quantitativo d’acqua durante la giornata è molto importante per una alimentazione salutare. L’acqua è fonte, oltre che di calcio, anche di sodio.

A cosa serve il calcio

Il calcio esercita funzioni molto importanti all’interno del nostro organismo. Il suo principale compito è quello di formare il tessuto osseo, ma collabora anche in tanti altri processi biologici come la contrazione muscolare e la circolazione sanguinea. C’è da dire che negli ultimi anni, anche a causa del cambiamento delle nostre abitudini alimentari, è sempre più frequente notare una carenza di calcio nell’organismo.

Seppure gli effetti a breve termine spesso non sono visibili, la carenza di questo minerale può avere gravi conseguenze sul medio e soprattutto sul lungo periodo. Nel medio periodo alcuni sintomi che possono palesare una carenza di calcio sono: i crampi muscolari, l’intorpidimento, la sonnolenza e anche alcune anomalie del battito cardiaco. Il rischio maggiore tuttavia è rappresentato da una carenza di calcio protratta nel lungo periodo: questa carenza può portare all’osteoporosi, oltreché a calcoli renali, cancro, ipertensione, insulino-resistenza.

Acqua e percentuale di calcio

L’acqua seppure possa apparire un elemento semplice della nostra dieta è in realtà composta da tantissime sostanze nutritive importanti ed essenziali per il nostro organismo. Il controllo analitico dell’acqua ha lo scopo di tutelare la salute pubblica. È importante monitorare costantemente le fonti da cui viene prelevato questo elemento. Per sapere quali sono i valori dell’acqua che esce dal vostro rubinetto di casa, vi basta contattare il Comune di residenza oppure andare sul loro sito web.

I principali parametri per valutare l’acqua sono: concentrazione di idrogeno, residuo fisso calcolato, durezza e conducibilità.

La presenza di calcio nell’acqua fa parte del parametro della durezza totale dell’acqua. La gradazione percentuale contenuta, è dovuta al discioglimento dei minerali nell’acqua. Altri elementi che determinano la durezza dell’acqua sono la presenza di ioni di magnesio. L’unità di misura per calcolare la durezza è il “grado francese” che corrisponde a 10 milligrammi per litro di carbonato di calcio. In base a questo valore le acque vengono classificate in: acque leggere o dolci con una durezza inferiore a 15 °, acque mediamente dure con una durezza compresa tra i 15 e i 30 gradi, e acque dure con una durezza superiore ai 30 °. I valori di durezza consigliati sono compresi tra i 15 e 50 °.

Per ottenere il giusto apporto giornaliero di calcio, non basta semplicemente controllare i valori dell’acqua che beviamo. È anche molto importante seguire un’alimentazione equilibrata. Nel caso di carenza di calcio è possibile ricorrere ad altre fonti facilmente inseribili in dieta.

Scritto da Amos Granata

Scrivi un commento

1000

Adenoidi: quando è necessario toglierle?

Albero di acacia: tra alimentazione e medicina tradizionale

Leggi anche
  • benefici e proprietà del caffè decaffeinatoCaffè decaffeinato o normale? Tutte le differenze e le proprietà

    Il caffè decaffeinato si contraddistingue per una percentuale di caffeina molto bassa e per un numero elevato di benefici.

  • acido citrico: proprietà e beneficiCos’è l’acido citrico e a cosa serve

    L’acido citrico è un elemento molto utilizzato in diversi campi: dall’alimentazione, alla cosmesi, ai processi industriali.

  • Dieta iposodica: la conosci davvero?Dieta iposodica: cos’è e come funziona

    La dieta iposodica punta a limitare le quantità di sale ingerite quotidianamente.

  • Cosa mangiare durante il ciclo? Ecco i cibi miglioriAlimentazione e ciclo mestruale: cosa mangiare e cosa evitare

    Nausea, mal di schiena, emicrania e sbalzi d’umore sono alcuni dei sintomi del ciclo mestruale: come calmarli con l’alimentazione.

  • 
    Loading...
  • Frullato ananas e sedano: perdi peso con gustoFrullato ananas e sedano: come sciogliere il grasso in maniera naturale

    Il frullato di ananas e sedano è un mix vincente in grado di sciogliere il grasso grazie alle proprietà dei due ingredienti.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.