Benefici e controindicazioni della tisana al carciofo

I benefici della tisana al carciofo sono davvero numerosi, ma è comunque bene conoscere anche le controindicazioni prima di consumarla.

La tisana al carciofo è una bevanda calda molto apprezzata per via delle sue proprietà benefiche. Scopriamo insieme quali sono i benefici principali e impariamo a conoscere anche le controindicazioni da tenere in considerazione.

Benefici della tisana al carciofo

I benefici della tisana al carciofo sono davvero numerosi.

Questa bevanda è infatti ricca di proprietà diuretiche e drenanti che aiutano a dimagrire rapidamente. Tali beneficio è legato alla presenza di cinarina e rende la bevanda perfetta chi segue una dieta dimagrante. Anche la presenza di fibre è molto utile per chi vuole perdere i chili di troppo.

La tisana aiuta anche a digerire correttamente in quanto aumenta la secrezione dei succhi gastrici nello stomaco. Per ottenere il massimo da questa proprietà, è necessario infatti berla dopo i pasti principali.

Questa tisana è anche utile per contrastare problemi come gotta, artrite e arteriosclerosi. In queste situazioni infatti si tende ad accumulare tossine e sorseggiare la tisana di carciofo aiuta a disintossicare l’organismo.

Le persone che soffrono di diabete dovrebbero bere regolarmente la tisana perchè aiuta a diminuire l’assorbimento di carboidrati.

La tisana al carciofo è anche utile per ridurre il colesterolo e per proteggere il fegato.

Come preparare la tisana al carciofo

Preparare la tisana al carciofo non è affatto complesso, infatti basta semplicemente tagliare il gambo del carciofo per intero e togliere la parte esterna dell’ortaggio. A questo punto è necessario mettere in acqua bollente 30 grammi di foglie in mezzo litro di acqua. Lasciate quindi bollire per 15 minuti.

A questo punto la tisana sarà pronta, ma prima di berla sarà necessaria filtrare il tutto prima di bere.

Controindicazioni della tisana al carciofo

La tisana al carciofo è sconsigliata alle persone che soffrono di calcoli biliari a causa delle sue capacità di aumentare la secrezione della bile.

Le donne in gravidanza dovrebbero evitare il consumo di questa bevanda. Anche durante l’allettamento è bene evitare questa tisana al carciofo in quanto la sua ssunzione porta una diminuzione nella produzione del latte.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Papaya: le proprietà benefiche del frutto tropicale

Dieta sana: i cibi che migliorano l’umore

Leggi anche
Contents.media