Notizie.it logo

Boot Camp, l’allenamento militare per dimagrire

Boot Camp

Il Boot Camp è una sistema di pratiche e allenamenti che si rifanno all’addestramento militare dei marines americani.

Il Boot Camp è una sistema di pratiche e allenamenti che vengono inquadrati nel mondo del fitness, ma si rifanno all’addestramento militare dei marines americani. Si tratta di un allenamento intensivo rivolto sia a uomini che donne il cui obiettivo è; perdere peso, tonificare i muscoli e aumentare la forza e resistenza muscolare, in poche settimane.

Bootcamp allenamento

Le caratteristiche fisiche e psichiche sono molto importanti durante una seduta di Boot Camp, poiché : la pratica tende a spingere il corpo al massimo delle sue potenzialità, sviluppando la forza assoluta, quella resistente, l’ipertrofia e l’equilibrio. L’allenamento vero e proprio verte su diverse pratiche sportive che vanno dalla corsa, al nuoto, alle corse in mountain bike; per poi virare agli sport da combattimento e le tecniche di pattugliamento militare. Vi è un’attenzione speciale anche per l’orientamento topografico e persino lo yoga e il pilates.

Il boot camp è pur sempre una forma di addestramento militare e, dunque la pratica non si limita alle pratiche sportive convenzionali, bensì procede anche attraverso esercizi “non convenzionali”: è possibile ad esempio spingere un furgone o portare un compagno sulle spalle, variando in dinamicità, potenza e anche metodi estremi, poiché la disciplina che si attua, è finalizzata a mettere il soggetto nella condizione di agire, in tutti i contesti di sopravvivenza, naturale e bellica.

Talvolta infatti, l’intensità degli allenamenti, può recare anche dei disturbi fisici e psicologici e, per questo, la sessione d’allenamento viene alternata da momenti di pause attive o movimenti di mobilità articolare, in modo da garantire ai soggetti il recupero delle funzioni sia dal punto di vista cardio-vascolare, sia da quello muscolo-scheletrico.

Il grado di dispersione calorica garantita è molto alta: è possibile infatti bruciare fino a 200 Kcal con 20/30 minuti di allenamento.

Il Boot Camp allarga lo spazio della palestra tradizionale alla dimensione di un vero campo di addestramento militare, con un classico “sergente di ferro” alla guida, e un insieme di metodi di addestramento e disciplina che rasentano i maltrattamenti, il cui scopo è però solo quello diradare conicità e forza in tempo velocissimi. La tuta da ginnastica verrà sostituita (facoltativamente) dal classico abbigliamento da recluta militare; ovvero mimetica e scarponcini. La durata degli allenamenti è prevista fino a tre volte alla settimana e deve durare dalle sei alle otto settimane, sotto forma di sedute di gruppo, il cui numero minimo di partecipanti è di sei.

La durata di ogni lezione può variare dai 60 ai 90 minuti e divisi nei seguenti schemi: riscaldamento, tonificazione e potenziamento dei muscoli, allungamento del sistema muscolo-scheletrico.

Dal riscaldamento si passa poi al programma effettivo, della durata media di 40/50 minuti, nei quali si passa a esercizi di aerobica, anaerobica, internal training e resistenza pura. Al termine della lezione, è opportuno eseguire una piccola corsa tonificante di pochi minuti e una sessione di stretching per allungare i muscoli e e le articolazioni.

Palestra militare

La pratica del Boot Camp è strutturata e articolata secondo una serie di sessioni molto rigide perché si tende a utilizzare gli attrezzi convenzionali il meno possibile, con l’intento di dare anche spazio alla fantasia, se così si può dire, attraverso degli esercizi che mettono in discussione e perciò, aumentano la volontà, sotto il profilo fisico e psicologico.

Il tronco di un albero sostituirà il bilanciere si potrà utilizzare un tronco d’albero; delle pietre o dei sacchetti pieni di sabbia sostituiranno i manubri; il salto sulla corda o la marcia sostituirà la cyclette. L’utilizzo della terra nuda e il contatto con la natura selvaggia, sarà il vero fulcro di questi allenamenti, dove è necessario mettersi in gioco per sviluppare la nostra capacità di resistenza, equilibrio e risoluzione dei problemi.

Il Boot Camp altro non è che una palestra militare, il cui scopo è mettere l’individuo nelle condizioni di conoscere il suo corpo e utilizzarlo al meglio, in tutte le situazioni; come accadrebbe durante un addestramento militare, in cui tutto si svolge in un lasso di tempo determinato.

Tutto questo avviene in gruppo, senza l’attenzione “individualista” di un corso di fitness, sviluppando un senso di appartenenza e cameratismo, tipico della disciplina militare, ma il cui fine non è, fortunatamente, la guerra.

Alcun sessioni di lavoro includeranno l’orientamento topografico, all’interno di spazi molto grandi come parchi o boschi; il contatto con l’ambiente esterno, vincolato alle condizioni atmosferiche, relega spesso la pratica ad un periodo dell’anno. Per questo motivo, molti centri fitness hanno deciso di destinare alcuni ambienti, finalizzati a creare un’area esclusiva di Boot Camp, con sacchetti di sabbia, oggetti variabilmente irregolari da usare come pesi, corde, elastici e tutto ciò che può essere utile in situazioni di sopravvivenza.

Di solito un buon istruttore di boot camp è un militare o ha acquisito una preparazione di base verso gli sport non convenzionali e le tecniche di movimento militare. I partecipanti devono sapere di non essere ad una festa, quindi devono essere motivati e credere fermamente in quella che è definita; “politica delle 3 D”: Determinazione, Dedizione e Disciplina.

Benefici Boot Camp

Il Boot Camp è un allenamento altamente intensivo che coinvolge tutto il corpo, aiutandolo, in poco tempo a smaltire calorie e bruciare grassi. I benefici sul corpo sono diversi e visibili già in poche settimane; un addestramento ad alto valore intensivo, permette di diminuire il volume della massa grassa, perdere chilogrammi in breve tempo e inoltre assottigliare le gambe, i fianchi e il girovita.

Il Boot Camp è una disciplina che agisce su tutto il corpo, determinando un notevole aumento della forza e della resistenza.

E’ inoltre dimostrato come sia in grado di migliorare la postura, raddrizzando le spalle e la schiena si raddrizza, dando un fisico slanciato e sicuro.

Allenamento per dimagrire

Con l’arrivo della primavera e delle giornate di sole, arriva puntuale il desiderio o bisogno di rimettersi in forma, ultimando ogni possibile rimedio per dimagrire e tonificare in poche settimane il proprio fisico, grazie a un programma completo. Il Boot Camp permette di ottenere questi risultati, in sole due settimane, ma sono tanti i modi per ridare vigore e conicità al proprio corpo in poco tempo.

Esistono diversi programmi di allenamenti, finalizzati a dimagrire e tonificare in sole due settimane, Alternando un solida base di pratiche sportive, accompagnato ovviamente da una dieta sana ed equilibrata, a base di cibi energetici e privi di grassi, utili all’allenamento.

Per facilitare il programma di allenamento, occorre partire dai fondamentali; ovvero l’utilizzo degli strumenti giornalieri, come le scale, utili a fare sempre una ginnastica quotidiana.

Questo è un buon metodo preparatorio agli esercizi di stretching, utili all’allungamento muscolare e a riattivare il fisico per una buona corsa sfiancante e tonificante per i muscoli e le articolazioni.

Crossfit

Nato da un’idea di Greg Gassman, negli anni ’70, il CrossFit è una disciplina divenuta popolare negli anni ’90, in seguito alla prima presentazione, presso la Palestrabox di Santa Cruz, in California, per raggiungere la definitiva esplosione dopo il 2008. Al giorno d’oggi esistono palestre e centri fitness in tutto il mondo dove si pratica il Crossfit, coordinati da allenatori professionisti e dotati di una preparazione specifica importante. Si tratta di un programma di rafforzamento e condizionamento fisico, basato su un’intera serie di allenamenti i quali, combinando diverse fasce di discipline sportive e muscolari, capaci di cambiare costantemente e che vanno eseguiti ad un regime altamente intensivo, fatto per raggiungere una forte resistenza fisica totale.

E’ possibile passare da una seduta di sollevamento pesi, a degli esercizi a corpo libero, dall’allenamento cardiovascolare fino all’arrampicata; tutto questo utilizzando dei bilancieri, palle mediche e ogni sorta di attrezzo per la ginnastica convenzionale. La continua variazione nell’ordine degli allenamenti, dal momento che ogni giorno, prevede un allenamento sempre diverso dal precedente, non comporta assolutamente stati di assuefazione e stimola il soggetto ad acquisire versatilità e dimestichezza con tutti gli schemi motori possibili. La standardizzazione dei movimenti muscolari deve necessariamente essere alternata ai movimenti per rassodare i glutei e stimolare l’articolazione.

Il Crossfit comporta un miglioramento della soglia anaerobica, determinando un maggiore capacità di smaltimento dell’acido lattico; inoltre stimola l’ipertrofia funzionale, del sarcomero e delle miofibrille, determinando l’ adattamento neuro-endocrino. Tutte le dinamiche di una disciplina poliedrica come questa permette una versatilità nell’alimentazione e nei movimenti. E’ possibile, secondo le idee di Gasmann, mangiare carne e verdure, noci e semi, un po’ di frutta e pochi amidi, in modo da favorire l’apporto calorico a un livello tale da stimolare l’allenamento e stimolare la fantasia verso l’approccio a tutte le discipline sportive.

Calisthenics

Il Calisthenics prende origine dal dal greco Kalos (bello) e Sthenos (forte). Si tratta di un sistema di esercizi in grado di costruire e impostare un fisico agile, funzionale e muscoloso, attraverso la pratica dell’allenamento a corpo libero. La principale peculiarità di questa pratica è la sua dualità: il Calisthenic mette insieme sia la disciplina aerobica che quella anaerobica, bruciando così molte calorie ed in particolare molti grassi. Il metodo del Calisthenics è legato per alcuni versi legato alla ginnastica artistica; esistono molti alcuni esercizi nei quali l’attenzione a una corretta esecuzione di movimenti, diventa fondamentale per un allenamento costante senza il rischio di infortuni fisici.

Su amazon sono presenti numerosi prodotti e accessori per il Crossfit e la Calishthenics. Vi proponiamo di seguito i 3 migliori prodotti presenti sul noto e-commerce

Esistono però delle differenze che riguardano la rigidità diversa degli schemi e dell’ambiente lavorativo: la ginnastica artistica infatti può essere praticata esclusivamente all’interno di palestre adeguatamente attrezzate; il Claisthenics si presenta perlopiù come allenamento da strada e può essere praticato anche a casa, o all’aria aperta, attraverso dei movimenti più semplici, rispetto a quelli della ginnastica artistica e fruibili dal maggior numero di persone, in qualsiasi età. Basta una sbarra e due sostegni da usare come parallele: resta fondamentale però, avere una buona mobilità articolare, affinché i muscoli e le articolazioni rimangano troppo legate.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche