Quali sono le principali cause delle caviglie gonfie

Le caviglie o i piedi gonfi possono essere un problema antiestetico, ma non solo. Quali sono le possibili cause di questo inestetismo?

Quali sono le principali cause delle caviglie gonfie e come si può contrastare questo antiestetico problema? Spesso, assieme alle caviglie, possono gonfiare anche i piedi.

Piedi e caviglie gonfie

I piedi e le caviglie gonfie indicano, in genere, un problema di ritenzione idrica.

Questa, però, non è la sola causa che fa comparire il gonfiore. L’uso di alcuni medicinali, ad esempio, come effetto collaterale può causare proprio il gonfiore agli arti inferiori. Esistono in commercio molti prodotti che possono aiutare a contrastare piedi e caviglie gonfie. Possiamo recarci in farmacia, oppure in erboristeria, per avere qualche consiglio o suggerimento. In alternativa, possiamo anche pensare di acquistare i nostri prodotti su internet, andando a risparmiare anche cospicue somme di denaro.

Advertisements

La crema marcata Alkemilla, ad esempio, è utile per contrastare questo tipo di problema. Su Amazon la troviamo a 17 euro. Senza petrolati, parabeni o siliconi, è un prodotto a base di menta, melissa, eucalipto e liquirizia ad azione drenante, ma anche vasoprotettiva, tonificante e decongestionante. Si usa mattino e sera dal basso verso l’alto, andando a massaggiare fino a completo assorbimento della crema.

Altro prodotto molto valido è della Cosmeteria Verde, un gel per le gambe all’arnica.

Anche questo può essere acquistato su Amazon, ad un prezzo di 10 euro. E’ un cosmetico eco sostenibile, a base di prodotti sicuri per la pelle e per l’ambiente. Aiuta il flusso linfatico ed è un coadiuvante per il massaggio drenante su caviglie gonfie, ma anche piedi gonfi.

Quali sono le cause

Vediamo, adesso, quali sono le cause dei piedi e caviglie gonfie. Una ritenzione in queste zone può significare molte cose.

Una malattia renale o cardiaca, ad esempio, o al fegato. Le caviglie che si gonfiano di notte, ad esempio, sono una ritenzione di liquidi che è provocata da un’insufficienza cardiaca. Se il gonfiore è accompagnato da altri sintomi, come senso di fatica, aumento di peso o perdita di appetito, difficoltà a respirare, è necessario consultare un medico.

Anche un coagulo di sangue può causare gonfiore ai piedi o alle caviglie, oppure un’infezione.

Le persone che, ad esempio, soffrono di diabete hanno maggior rischio di contrarre degli infezioni ai piedi. Se notate, quindi, un piede gonfio o una vescica che potrebbe essere infetta, è necessario informare subito il medico.

Altri casi possono essere l’insufficienza venosa, quindi un problema con i vasi sanguigni o con i linfonodi. Il linfedema, ad esempio, è un accumulo di liquido linfatico nei tessuti, che in genere si forma per assenza o per problemi ai vasi linfatici dopo che sono stati rimossi i linfonodi. Infine, una lesione al piede o alla caviglia può causare dei gonfiori, così come lo stato di gravidanza, soprattutto quello avanzato. In questo ultimo caso, però, si tratta di un qualcosa di fisiologico.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come coprire lividi con il trucco -tecniche

Come accelerare il metabolismo usando gli ormoni

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.