Notizie.it logo

Cos’è il filler? Tutti i benefici e gli usi

filler

Oggigiorno si sente spesso parlare di cos'è il filler e dei suoi effetti. Capiamo nello specifico di cosa si tratta.

Sempre più spesso sentiamo parlare del filler come di un rimedio eccezionale per correggere gli inestetismi della pelle. Ma cos’è il filler? A cosa serve e quali benefici permette di ottenere nell’immediato? Si può usare tranquillamente? A tutta questa serie di interrogativi cercheremo di fornire un’adeguata risposta di seguito.

Cos’è il filler?

Nella medicina estetica, i filler sono definiti come delle sostanze che possono essere iniettati direttamente nel derma o nel tessuto sottocutaneo per correggere delle imperfezioni della cute, per eliminare i segni del tempo, i cui esempi tipici sono rappresentati dalle rughe e per rendere nuovamente voluminosa la pelle. Proprio quest’ultimo punto è quello che rende maggiormente l’idea del termine filler che letteralmente significa “riempimento”.

I filler infatti sono iniettati direttamente nella pelle per riempirla laddove si trovano dei vuoti che il decorso del tempo ha creato in seguito alla perdita di tono ed elasticità della pelle.

Quali sono i principali utilizzi del filler

Oggi le iniezioni di filler rappresentano uno dei metodi maggiormente utilizzati per rendere più giovane la pelle e sono indubbiamente una delle alternative più valide rispetto alla chirurgia plastica.

Proprio per questo motivo, i casi in cui si può ricorrere alle iniezioni di filler sono ben individuati e si possono ricondurre ai seguenti:

  • Aumentare o rimodellare il volume di labbra che sono sottili
  • Attenuare le rughe e livellare la pelle che si trova in corrispondenza del contorno occhi e delle labbra
  • Migliorare i solchi naso-labiali
  • Ridurre i segni tipici dell’invecchiamento
  • Cercare di eliminare i segni lasciati da cicatrici lasciate da problemi della pelle o da interventi chirurgici

Principali tipologie di filler

Molto spesso si ritiene che un tipo di filler sia equivalente ad un altro ma ciò non è assolutamente vero e bisogna valutare con attenzione la scelta. In particolare, negli ultimi anni, in virtù della sempre maggiore richiesta di questi prodotti, la ricerca ha sviluppato dei nuovi filler particolarmente efficaci e dotati di notevoli benefici.

Oggi il filler maggiormente utilizzato e apprezzato dalle pazienti è quello la cui composizione è basato sull’acido ialuronico; questa sostanza infatti riesce a contrastare la formazione delle rughe ed assicurare un’ottima e profonda idratazione della pelle, dando luogo ad un effetto lifting molto simile a quello vero.

Altro filler molto richiesto è quello a base di collagene. Questa sostanza è alla base dell’elasticità e della luminosità della pelle che con il tempo tende ad attenuarsi; la migliore applicazione di questo filler nel campo estetico è relativa all’aumento del volume delle labbra e di riduzione delle cicatrici che si formano in seguito all’acne.

Le due tipologie di filler appena descritte rientrano nel campo dei filler riassorbibili, così definiti in quanto il corpo umano tende ad assorbirli grazie al decorso del tempo. Un’alternativa è rappresentata dai filler sintetici che possono essere di tipo semipermanente o permanente che riescono a realizzare degli ottimi risultati per donare nuovo volume a labbra e zigomi: questi filler infatti sono delle vere e proprie protesi che vengono inserite sotto la pelle e che sono del tutto permanenti.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche