Curcuma per il bene della propria salute: quali sono le proprietà

La curcuma protegge l'apparato digerente dai disturbi gastrici e ha anche un'azione cardioprotettiva, perchè favorisce la fluidificazione del sangue

La curcuma è una spezia di origine asiatica diventata famosa per le sue straordinarie proprietà benefiche. Vediamo insieme quali sono.

Proprietà della curcuma

La curcuma è benefica per il nostro organismo soprattutto per via delle sostanze in essa contenute. La spezia, al suo interno, contiene sodio, potassio, ferro, calcio e magnesio.

Inoltre, sono presenti fibre, proteine, pochi grassi, vitamina B6, vitamina B12 e vitamina D.

Tutte queste sostanze rendono la curcuma un ottimo rimedio naturale per diverse problematiche. La spezia, infatti, è naturalmente antinfiammatoria e antiossidante e ha anche proprietà digestive e cicatrizzanti. Vediamo le caratteristiche benefiche della curcuma più nel dettaglio.

Benefici della curcuma

La curcuma è una spezia davvero preziosa per la nostra salute, che esercita numerosi effetti benefici. Possiede infatti proprietà antiossidanti, utili a rallentare l’invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi.

La curcuma ha anche proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche, utili a contrastare dolori muscolo-scheletrici o patologie infiammatorie croniche come l’artrite reumatoide.

La spezia aiuta a depurare l’organismo dalle tossine, garantendo un buon funzionamento di fegato e intestino. Inoltre, ha anche proprietà digestive, dato che protegge l’apparato digerente da disturbi gastrici.

Ancora, la curcuma svolge un’azione cardioprotettiva, perché favorisce la fluidificazione del sangue e rafforza i vasi sanguigni. La spezia protegge anche dal rischio di sviluppare patologie cardiocircolatorie e dagli infarti.

La curcuma esercita un’attività immunostimolante, utile a combattere infezioni virali e batteriche. Inoltre, contenendo curcumina, la spezia svolge un’azione antitumorale, evitando la proliferazione delle cellule tumorali.

La curcumina favorisce anche la riduzione del colesterolo, perché stimola il fegato a produrre più bile, contribuendo così ad eliminare il colesterolo in eccesso.

La curcuma ha anche altri effetti benefici: per esempio, stimola il metabolismo e aiuta la perdita di peso, contrasta i bruciori di stomaco, previene il diabete di tipo 2 e favorisce la cicatrizzazione di piccole ferite, punture di insetto ed escoriazioni.

Curcuma: le controindicazioni

La curcuma, pur essendo ricca di benefici, presenta anche qualche controindicazione. Un eccessivo consumo della spezia, infatti, può causare problemi gastrointestinali, come nausea e diarrea.

Inoltre, la spezia non è adatta a chi soffre di problemi alle vie biliari, calcoli alla colecisti o problemi di coagulazione del sangue.

Scritto da Renata Tanda
1 Comment
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
nico
30 Giugno 2021 19:09

Quantita di curcuma assunzione giornaliera

Omega 3 per gli occhi: quali sono i principali benefici

Tè verde, amico dell’intestino e del nostro organismo: i benefici

Leggi anche
Contents.media