Dieta a base di carboidrati

Pare che la dieta dei carboidrati faccia perdere fino a 3kg in una settimana senza eliminare i carboidrati, ma semplicemente consumando quelli amido-resistenti.

Ma vediamo come funziona il meccanismo di questa dieta che ci permetterà di non rinunciare a pane e pasta.

La sostanza amido-resistente contenuta in alimenti come banane, fagioli, avena e patate per esempio attraversa il sistema digestivo rimanendo intera e producendo acidi grassi che stimolano gli enzimi brucia grasso e aiutando il fegato ad essere più attivo. Allo stesso tempo viene preservata la massa magra e stimolato il senso di sazietà.

Questa dieta aiuta a bruciare grasso soprattutto sull’addome e pare che l’amido resistente inoltre diminuisca l’attività degli enzimi che favoriscono l’immagazzinamento del grasso in eccesso.

Basterebbe aggiungere qualche carboidrato amido resistente già al mattino per incrementare l’attività brucia grassi del 25%.

Per ottenere il dimagrimento bisogna aumentare quindi il consumo degli amido resistenti da 10 a 15 gr al giorno.

La regola base è di consumare almeno 1 gr di amido resistente a pasto per un minimo di 10 gr al giorno.

Ma vediamo in quali alimenti principali è contenuto questo amido resistente.

Banane – oltre ai carboidrati amido resistenti contengono anche 3 gr di fibra e soprattutto triptofano, il precursore della serotonina, sostanza che induce al rilassamento.

Fagioli – potenti alleati nella perdita di peso grazie all’amido resistente contengono molta fibra e proteine.

Polenta – anch’essa ricca di fibre e proteine

Riso integrale – ha un basso indice glicemico e quindi essendo digerito più lentamente rispetto al bianco mantiene stabili i livelli di glicemia.

Orzo – ricco di fibre solubili e insolubili è un toccasana per la digestione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Oroscopo 2012 Paolo Fox: Scorpione, guarda il video

Proteine vegetali ; Dukan

Leggi anche
  • La correlazione tra alimentazione e memoriaAlimentazione e perdita di memoria: la correlazione

    Scopriamo la correlazione tra alimentazione e salute cerebrale. Quali sono gli alimenti nocivi che influiscono sulla perdita di memoria?

  • fruttoDatteri contro ictus e colesterolo alto

    I datteri sono dei frutti in grado di regalare grandi benefici a chi soffre di colesterolo alto, inoltre sono utili anche per prevenire gli ictus.

  • dieta alzheimerLa dieta contro l’Alzheimer per prevenire la malattia degenerativa

    La dieta contro l’Alzheimer non prevede il consumo di superlacolici e carne rossa, ma predilige invece il consumo di acqua, verdure e legumi

  • Dieta Virginia Raffaele: i segreti della sua formaDieta Virginia Raffaele: i segreti della sua forma

    La dieta di Virginia Raffaele è semplice da seguire e ricca di benefici. Scopriamola insieme, nei paragrafi che seguono.

Contents.media