Equiseto, un concentrato di sali minerali

L'equiseto, oltre ad agevolare l'assorbimento e l'utilizzo del calcio nel corpo, partecipa anche alla produzione di collagene

L’equiseto è una pianta della famiglia dell’Equisetacee, nota per le sue proprietà diuretiche e protettive dei capillari. La pianta, però, è utile anche per i capelli, la pelle e le unghie. Scopriamola meglio.

Proprietà dell’equiseto

Prezioso per le ossa

L’equiseto è particolarmente apprezzato per i sali minerali che apporta al nostro organismo, come tannini, alcaloidi, potassio, magnesio, calcio, saponina e silice. Proprio la presenza di questi sali minerali aiuta la remineralizzazione del sistema osteo-articolare e dei tessuti duri come unghie e capelli. Diversi studi hanno dimostrato come la silice contenuta nella pianta può agevolare l’assorbimento e l’utilizzo di calcio nel corpo, migliorando la flessibilità delle ossa e rafforzando i muscoli.

L’equiseto, quindi, è indicato in caso di fragilità delle unghie, perdita dei capelli, alopecia, osteoporosi, accrescimento scheletrico degli adolescenti, postumi di fratture, artrosi e le tendiniti.

Prezioso per la pelle e i tessuti

La silice contenuta nell’equiseto partecipa anche alla produzione di collagene che a sua volta è fondamentale per lo sviluppo e il mantenimento dei tessuti connettivi del corpo.

Proprio per questo motivo, la pianta è ampiamente utilizzata anche nei prodotti cosmetici per la pulizia profonda della pelle, nei peeling, e per la creazione di creme contro l’invecchiamento cutaneo.

L’equiseto possiede anche proprietà cicatrizzanti e per questo viene anche utilizzato per preparare prodotti contro smagliature e cellulite.

Attività diuretica

L’equiseto è possiede anche proprietà diuretiche, per cui è consigliato nel trattamento dell’eliminazione di scorie metaboliche. La pianta si è rivelata utile anche in caso di infezioni del tratto urinario e in caso di indebolimento della vescica.

Altre attività

Questa particolare pianta possiede anche proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antisettiche e antiossidanti che, unite alla presenza della silice, favoriscono la guarigione di eruzioni cutanee, ustioni, acne e ferite.

Svolge anche un’azione astringente sui vasi sanguigni, proteggendoli dalla fragilità capillare. Inoltre contiene nicotina, uno stimolante che tende a migliorare la concentrazione, aumentare il metabolismo, sopprimere il senso di fame e ridurre lo stress.

Tisana

Per assumere l’equiseto, basta preparare una tisana. Portate a bollore dell’acqua e lasciate in infusione un cucchiaio di equiseto per 10 minuti. Bevete l’infuso lontano dai pasti, dopo averlo filtrato.

Controindicazioni

L’assunzione dell’equiseto è controindicata durante la gravidanza e l’allattamento. Può interagire con i medicinali per l’ipertensione e i diuretici.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Olio di dattero: quali sono le proprietà benefiche?

Le migliori maschere per capelli crespi

Leggi anche
Contents.media