Flavonoidi del cacao, alleati di cervello e circolazione

I flavonoidi contenuti nel cacao aiutano a migliorare le capacità cognitive e la memoria e svolgono anche un'azione antiossidante sul cervello

Il cacao, adorato dai più golosi, apporta numerosi benefici al nostro organismo, specie se si mangiano tavolette di cioccolato fondente. Vi sono però degli studi che hanno evidenziato come i flavonoidi del cacao siano particolarmente importanti per il nostro cervello.

Flavonoidi del cacao: le proprietà benefiche

Cervello

Gli studi recenti condotti da alcuni ricercatori si sono concentrati sui benefici che i flavonoidi del cacao apporterebbero al nostro corpo.

Si tratta di una classe di composti naturali con effetti neuroprotettivi, appartenenti alla famiglia degli antiossidanti. Da quanto è emerso dalle ricerche, essi sono particolarmente importanti per il nostro cervello. Infatti migliorano la memoria, l’apprendimento e le funzioni cognitive in generale. Questo perché i flavonoidi del cacao sono in grado di influenzare le funzioni cognitive in base al tempo trascorso dopo aver mangiato cioccolato.

Inoltre, essi si sono rivelati benefici anche nelle persone anziane con un lieve declino cognitivo o mnemonico.

Gli studi scientifici hanno dimostrato anche che i flavonoidi del cacao avrebbero dei benefici notevoli soprattutto nelle donne. È emerso infatti che consumare del cioccolato dopo una notte insonne aiuta a combattere la minore precisione nell’esecuzione dei compiti. I flavonoidi del cacao, quindi, tutelano le funzioni cognitive e migliorano le prestazioni mentali.

Apparato cardiovascolare

Gli enormi benefici sul cervello vanno ricercati nelle importanti proprietà che essi hanno sull’apparato cardiovascolare. Questo perché gli antiossidanti sono in grado di aumentare il volume del sangue cerebrale nell’ippocampo. Questa parte del nostro cervello è particolarmente colpita dall’invecchiamento e rappresenta la potenziale fonte di declino della memoria legata all’età negli esseri umani.

Inoltre i flavonoidi del cacao hanno un effetto diretto sulle capacità cognitive e sulle cellule nervose. Essi sono in grado di passare la barriera emato-encefalico e sono stati localizzati in grande quantità in aree cerebrali cruciali per funzioni come la memoria e l’apprendimento.

Quanto cioccolato occorre mangiare?

Una volta elencati gli importanti benefici che i flavonoidi del cacao hanno sul nostro cervello, c’è da chiedersi quali siano le quantità consigliate per beneficiare di tali effetti senza ingrassare. Il consumo ideale di cioccolato è di 10 o 20 grammi al giorno, ed è meglio scegliere il cioccolato fondente almeno al 70%. Questo tipo di cioccolato, oltre ad essere più ricco di composti fenolici, contiene molecole antiossidanti che proteggono le cellule del nostro corpo dall’invecchiamento e agevolano la prevenzione cardiovascolare.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Insoddisfazione sessuale femminile: i rimedi naturali

Dieta dei colori: tutto ciò che c’è da sapere

Leggi anche
Contents.media