Frutto della passione: scopri come gustarlo in cucina

Il frutto della passione è un prodotto tropicale che ha trovato un notevole seguito soprattutto negli ultimi anni. Scopriamolo insieme

Il frutto della passione è uno dei frutti esotici che arreca molto beneficio al nostro organismo per sue proprietà organolettiche. Scopriamo insieme tutte le proprietà del frutto e come gustarlo in cucina.

Coltivazione frutto della passione

Viene coltivato anche in Italia, sia in vaso che in piena terra e si usa in cucina, dove è ingrediente di molte ricette, dalle dolci alle salate.

Questo originale frutto si chiama anche: passion fruit, maracujà o ancora granadilla, a seconda del paese in cui viene coltivato e mangiato.

Originario dal Brasile, attualmente viene coltivato in Sri Lanka, Perù, Australia, India, Africa del Sud, Hawaii e altri paesi dal clima tropicale con temperature molto calde. Esistono molte varietà del frutto della passione con piante differenti, dai rampicanti al cespuglio, dalle linealose alle erbe striscianti. Le varietà di piantine possono essere annuali o perenni a seconda del luogo e del tipo.

Advertisements

Forma e consistenza

Il frutto della passione è rotondeggiante tendente all’ ovale, misura 7 centimetri di diametro circa ed assomiglia molto ad un uovo.

Alcune varietà danno frutta molto piccoli della dimensione di un pisello come nel caso della varietà Passion suberosa. La polpa di questo frutto è particolarmente profumata, di colore verde trasparente e gelatinosa, con un piacevole sapore dolce e acidulo.

Contiene semi scuri al suo interno che si rompono semplicemente sotto i denti.

Sono in grado di dare una particolare sensazione allo sgranocchiare la polpa. La buccia è spessa e non commestibile, di colore viola, rosso o giallo a seconda delle varietà di frutto. Il fiore della passion fruit è originale ed unico nel suo genere, ermafrodita. Le sue dimensioni sono variabili da pochi millimetri a diversi centimetri.

Come prepararlo

Il fatto che si chiami frutto della passione è preludio di ciò che assaporeremo. Due sono le qualità principali e hanno colori diversi.

La prima è gialla e la seconda è viola. Il frutto della passione contiene: acqua, vitamine A, B, C ed E, proteine, zuccheri, sali minerali come fosforo, ferro e potassio, carboidrati e fibre alimentari. E’ quindi molto benefico per il nostro organismo.

Con questo frutto, si preparano bevande e gelati, è infatti, tra i tropicali il più apprezzato e impiegato anche in cucina sia nella realizzazione di dolci che in particolare dei secondi piatti.

  • Assaporiamone il cuore, lavando e tagliando a metà il frutto della passione. Se esso è maturo, la buccia esterna è raggrinzita ed il suo profumo intenso. Al suo interno troveremo un liquido moto appetibile e goloso. Con un cucchiaino possiamo gustarlo crudo, assaporandone la polpa di colore giallo, davvero gustosa, avendo cura però di non raschiare troppo la parte bianca, che invece ha un sapore amaro.

Secondi piatti

Possiamo ottenere un secondo piatto o più con il frutto della passione. Le ricette non mancano davvero e sono tutte molto gustose. Un modo sfizioso per apportare un gusto esotico alle nostre pietanze è quello di utilizzare il frutto della passione per insaporire carne e pesce.

Mariniamo il salmone nel frutto della passione. E’ una ricetta molto facile e veloce è quella. Non si deve fare altro che lasciare marinare il pesce in una miscela di succo di frutto della passione e lime, per almeno mezz’ora e poi cuocere sulla piastra. Con una spennellata di aceto di mele, il salmone sarà davvero delizioso.

Dolci

Nei dolci, nelle marmellate sarà un gusto davvero goloso e yogurt prelibati. Provate, per esempio, a dare dolcezza allo yogurt greco, notoriamente acidulo, aggiungendo il frutto della passione. Realizzate un sorbetto di fine pasto, piacevole e rinfrescante. Le vostre creme e mousse, infine, saranno deliziosamente esotiche.

Bevande

Nelle bevande, succhi di frutta e i cocktail a base di succo di frutto della passione sono davvero un classico, soprattutto in estate. Una vera esplosione di gusto e vitalità.

Se siete amanti dei sapori dolci, potrete acquistare il succo di maracuja online su Amazon pronto per essere aggiunto ai vostri cocktail. Le modalità di acquisto sicure e il contrassegno di pagamento vi permetteranno di completare l’ordine in piena tranquillità.

Al contrario se desiderate gustare il sapore caratteristico del frutto della passione in una tisana o di un the – ideale per le fredde giornate invernali – potrete acquistare le bustine per infusione. Dopo aver scaldato l’acqua, potrete aggiungere il prodotto e lasciare immersa la bustina per qualche minuto. Acquista online Ahmad Tea: riceverai in pochi giorni il tuo ordine da Amazon. Potrai tenere sotto controllo lo stato della tua spedizione direttamente dal sito:

Le migliori ricette

Premesso che si può apprezzare anche crudo, ecco alcune ricette con il frutto della passione. Dal Brasile, da cui deriva la pianta, prepariamo, la Bolo de maracujá (torta al frutto della passione).‬ Si tratta di una preparazione dolce e deliziosa.
Ingredienti:

  • 4 uova,100 grammi olio di semi di mais,
  • 6 frutti della passione o maracuja,
  • 240 grammi farina 00,
  • q.b. farina per infarinare,
  • 390 grammi zucchero,
  • 1 bustina lievito per dolci,
  • 1 cucchiaio burro.

Bolo de maracujá

Prepariamo il composto. Tagliamo a metà i frutti della passione e ricaviamo la polpa con un cucchiaino. Montiamo in una ciotola le uova, l’olio, 300 g di zucchero e la polpa di 4 frutti della passione, tenendo da parte quella che rimane. Incorporiamo gradualmente la farina setacciata con il lievito e passa il composto al setaccio, per eliminare i semi del frutto della passione.

Cottura

Imburriamo uno stampo a ciambella e spolverizziamolo di farina; quindi versiamoci il composto e mettiamo lo stampo sul piano di lavoro per uniformare. Cuociamo in forno già caldo a 180° C per una quarantina di minuti: il dolce sarà pronto quando, infilandovi uno stecchino, ne uscirà asciutto. Lasciamolo intiepidire e sformiamolo in un piatto da portata. Portiamo a bollore la polpa dei 2 frutti della passione rimasti con il burro e lo zucchero (90 g) rimasti. Appena la salsina risulterà sciropposa, versiamola sul dolce.

Insalata gamberetti e capesante

  • Ingredienti
    Per 4 persone :
  • 500 g di gamberetti (congelati),
  • 500 g di capesante (congelate),
  • Un cespo di insalata (fresca e croccante a proprio gusto),
  • Qualche seme di sesamo,
  • 2 dita di brandy,
  • Olio,
  • Sale,
  • Pepe q.b.
    Qualche goccia di aceto ai frutti della passione

Preparazione
Nel caso di elementi freschi bisogna diminuire un poco le dosi perché come capita spesso, quando i surgelati si scongelano diventano la metà.

Scongeliamo il tutto e tagliamo a metà le capesante più grosse, facciamole saltare a fuoco vivace per pochi minuti su una padella con un velo d’olio EVO. Pochi minuti prima di toglierli, versiamo giusto un dito di brandy e lasciamolo evaporare, spegniamo il fuoco e mettiamole in un piatto in attesa di assemblarle.
Anche i gamberetti sono stati saltati in padella nello stesso identico modo.

Laviamo benissimo l’insalata tagliamola abbastanza sottile e assembliamo il tutto:

1-prendiamo un’insalatiera,
2-mettiamo l’insalata ben lavata e asciugata,
3-aggiungiamo i gamberetti e le capesante,
4-olio, sale e pepe a nostro gusto (stando attenti a non esagerare),
5-una spolverata di semi di sesamo che danno il croccante,
6-e qualche goccia di aceto ai frutti della passione.

Per chi non sopporta aceto e aceti vari può tranquillamente astenersi, quest’insalata è deliziosa anche senza.

Gustarlo crudo

Oltre alle due ricette ed alla marinatura descritte per il salmone o altro pesce, con cui il frutto della passione si sposa alla perfezione, abbiamo visto, che il frutto brasiliano si apprezza anche crudo. Se è ben maturo, con la scorza raggrinzita, dopo averlo lavato ed asciugato, tagliamolo a metà.

Con l’aggiunta di brandy o di gelato, affondiamo un cucchiaino ed assaporiamo la sua polpa profumata. In altro modo prepariamo una macedonia con ananas e banane e altra frutta a piacere ed aggiungiamo il frutto della passione, una vera leccornia per il palato.

Ricette dolci

Prepariamo ora un budino al frutto della passione.

Budino al latticello e latte condensato con salsa al frutto della passione e lamponi

Porzioni: 6/8

Ingredienti:
250 ml di panna fresca,
125 ml di latte intero + 2 cucchiai,
190 g di latticello,
2 fogli di gelatina,
3 cucchiai di latte condensato,
½ baccello di vaniglia,
125 g di lamponi.
Salsa al frutto della passione:
• 80 ml di polpa di frutto della passione
• 80 ml di acqua
• 50 g di zucchero semolato
Procedimento:
Versate i 125 ml di latte, il latte condensato e la panna in una casseruola a fuoco basso e portateli a bollore insieme alla stecca di vaniglia tagliata a metà in senso longitudinale. Togliete dal fuoco e lasciate in infusione per almeno 30 minuti. Filtrate e fate raffreddare. Incorporate il latticello ed amalgamatelo bene con una frusta.

Mettete in ammollo la gelatina in un piatto fondo contenente acqua fredda per il tempo indicato sulla confezione (circa 10 minuti). In una piccola casseruola fate scaldare i due cucchiai di latte e unitevi la gelatina ben strizzata. Mescolate per farla sciogliere, quindi unitela al composto precedentemente preparato sempre rimestando. Versate il tutto in 6-8 bicchierini (oppure altrettanti stampini in silicone) e fate riposare in frigorifero per almeno 4 ore.

Nel frattempo preparate la salsa al frutto della passione: riunite lo zucchero e l’acqua in una casseruola e cuocete a fiamma bassa fino a quando lo zucchero si sarà sciolto. Aggiungete la polpa di frutta, mescolate fuori dal fuoco e tenete da parte.

Servite i budini al latticello insieme alla salsa preparata e ad una pioggia di lamponi freschi.

Sorbetto al frutto della passione

Ingredienti:

  • 400 grammi di frutti della passione,
  • 250 ml di acqua,
  • 120 grammi di zucchero integrale di canna,
  • il succo di un limone.

Procedimento: dopo aver pulito i frutti della passione, passiamo tutto al colino per separare la polpa ed il succo. Aggiungiamo 100 ml di acqua e il succo di un limone. Mettiamo lo zucchero e il resto dell’acqua in un pentolino, e portiamo ad ebollizione. Aggiungiamo il composto di frutta, togliamo dal fuoco e mescoliamo bene il tutto. Lasciamo raffreddare il composto, prima a temperatura ambiente e poi nel congelatore. Dopo avere tenuto il sorbetto due ore nel congelatore, mescoliamolo con un cucchiaio e rimettiamolo in freezer. Dopo circa 6 ore, il sorbetto al frutto della passione sarà pronto per essere degustato.

Tanti benefici in un frutto

Il frutto della passione è particolarmente digeribile, ricco di vitamina C, ferro, betacarotene, fibra alimentare e potassio. Contiene, inoltre, una buona quota di acidi grassi Omega 6, molto utili a mantenere in salute l’organismo. Per merito delle sue caratteristiche organolettiche, il frutto della passione presenta proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. È in grado di proteggere la pelle contro gli agenti atmosferici e l’azione dei radicali liberi.

Il frutto della passione è usato contro la gastrite, ritenzione idrica e colite. Esso aiuta, inoltre, a mantenere pulite le arterie ed è dunque un valido alleato del cuore e di tutto l’apparato cardiovascolare.
Il Frutto della passione contiene 97 kcal ogni 100 g.

Inoltre, 100 g di prodotto contengono: Grassi 0,7 g, Colesterolo 0 mg, Sodio 28 mg, Potassio 348 mg, Carboidrati 23 g, Zuccheri 11 g, Fibre 10 g, Proteine 2,2 g.

Curiosità sul frutto della passione

Il nome frutto della passione deriva origine dalla forma del fiore, che ricorda la Passione e la crocifissione di Gesù: la corolla richiama, infatti, alla mente una corona di spine, mentre i pistilli ricordano i chiodi della crocifissione.

Dopo tutto ciò che è stato detto sul frutto della passione, non ci rimane che provarlo, che dite?

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ricetta per biscotti senza burro e uova: ingredienti

Farro: calorie e le proprietà nutrizionali

Leggi anche
  • Dieta disintossicante per dimagrire e depurareDieta disintossicante per dimagrire: depurare l’organismo

    Dieta disintossicante per dimagrire: cosa mangiare e cosa evitare se si vuole purificare l’organismo dalle tossine.

  • dieta da evitareDieta da evitare: gli errori più comuni

    Il parere di un nutrizionista è molto importante, e questo per quel che concerne gli errori da evitare per la dieta

  • dieta giugnoDieta di giugno: come tornare in forma

    Vedremo in che cosa consiste la dieta di giugno, quello che si deve mangiare e qual è il miglior integratore alimentare da abbinare

  • dieta a base di pesceDieta differenziata: i benefici dimagranti

    La dieta differenziata ci permette di dimagrire e di avere più energia. La si può abbinare a Piperina e Curcuma Plus. Come fare?

Entire Digital Publishing - Learn to read again.