Il colpo di calore nell'atleta

Quando fa molto caldo e il calore e’ associato ad un certo livello di umidita‘, chi fa sport all’aperto puo’ incorrere nel colpo di calore.

I sintomi piu’ evidenti  del classico colpo di calore comprendono mancanza di sudorazione, un battito molto accelerato, confusione, vertigini e spesso anche coma.

Nell’atleta invece si manifesta un colpo di calore un po’ diverso detto “da sforzo”. Infatti in questo caso nonostante la temperatura interna aumenti, il povero atleta continua a sudare. La temperatura interna  diventa molto alta  e subentrano alterazione dello stato mentale, confusione e goffagine.

Se non si interviene immediatamente  con il raffreddamento d’emergenza il colpo di calore puo’ essere fatale.

Quindi fare attenzione ai sintomi che preannunciano il colpo di calore, come mal di testa, debolezza, vertigini e nausea.

Interrompere immediatamente l’attivita’ fisica e cercare un posto all’ombra o rinfrescarsi.

Bere molta acqua e togliere gli indumenti stretti. Indossare abiti di colore chiaro perche’ non attirano calore. Evitare di fare sport nelle ore piu’ calde, dalle 11.00 alle 14.00 piu’ o meno ed evitare bevande come la caffeina e l’alcol che aumentano la disidratazione

Se il colpo di calore e’ gia’ in atto bisogna cercare di abbassare la temperatura corporea raffreddando il corpo dall’esterno o spruzzando addosso acqua fresca, o facendo impacchi di ghiaccio in punti come le ascelle, l’inguine o il collo.

Il ruolo dell’alimentazione e dell’idratazione gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione del colpo di calore, cosi’ come sono piu’ a rischio determinate attivita’ sportive come il calcio, la corsa , il triathlon perche’ spesso vengono praticati in orari non consigliati

Gli atleti possono avere una limitazione delle prestazioni sportive facendo attivita’ nelle ore piu’ calde perche’ sudando molto possono perdere fino al 2% di liquidi

Va detto che l’obeso e’ piu’ soggetto al colpo di calore, infatti il tessuto adiposo aumenta la produzione di calore.

Ribadisco l’importanza del bere soprattutto  prima di una gara, non aspettando lo stimolo della sete che e’ gia’ indice di un inizio di disidratazione e vi invito a leggere questi 2 articoli, il primo sulla disidratazione nello sportivo ed il secondo sull’importanza dell’alimentazione.

[email protected]omeopatiapossibile.it

[email protected]pourfemme.it

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Oroscopo 2011: Scorpione

Rimedi naturali contro l'influenza

Leggi anche
  • combattere ansia allenamentoCome combattere l’ansia con l’allenamento

    E’ possibile combattere l’ansia allenandosi in maniera regolare e praticando trekking, corsa o yoga

  • eserciziI migliori esercizi per contrastare la cellulite su gambe e glutei

    Per contrastare la cellulite su gambe e glutei è possibile praticare frequentemente alcuni esercizi: scopriamo quali sono i migliori.

  • yogaYoga e mindfulness: quali sono i benefici di queste pratiche

    Praticare yoga e mindfulness è un ottimo modo per ritrovare il benessere sia fisico che mentale. Scopriamo i benefici che si ottengono.

  • attività fisica longevità sanaAttività fisica: l’allenamento per una longevità sana

    Per godere di una sana longevità occorre praticare attività fisica regolarmente e in maniera moderata

Contents.media