Mele, i frutti per dimagrire e prevenire diabete e malattie al cuore

Le mele sono ricche di fibre, che aiutano a mantenere a lungo il senso di sazietà aiutandoci così a dimagrire

Le mele sono tra i frutti più conosciuti e consumati al mondo per via delle loro proprietà nutrizionali benefiche per l’organismo. Scopriamole meglio.

Mele: le proprietà nutrizionali

Le mele sono dei frutti che apportano una discreta quantità di calorie.

100 grammi di prodotto, infatti, contengono 52 kcal.

I frutti sono composti per la quasi totalità da carboidrati, per il 2% da proteine e la parte rimanente da grassi. Inoltre, nelle mele sono contenute anche fibre, ottime soprattutto per favorire la regolarità intestinale. Alle fibre si aggiungono importanti vitamine come la vitamina A, la vitamina C, la vitamina K e le vitamine B2 e B6.

Le mele contengono anche sali minerali come manganese, magnesio, ferro, calcio, fosforo e potassio.

Infine, i frutti contengono importanti sostanze come catechina, quercetina, acido clorogenico e acido malico, sostanze che contribuiscono alla nostra salute e al nostro benessere prevenendo malattie cardiovascolari, infiammazioni, tumori. Queste sostanze, inoltre, migliorano le funzioni cerebrali e muscolari, favoriscono la perdita di peso e aiutano a ridurre la glicemia.

Benefici delle mele

Le mele sono famose per i benefici che apportano al nostro organismo. I frutti, infatti, favoriscono la perdita di peso in quanto sono ricche di fibre e contengono una discreta quantità di calorie.

Le mele aiutano anche a prevenire le malattie cardiovascolari, dato che riducono i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e, di conseguenza, portano a una riduzione dell’accumulo delle placche aterosclerotiche.

Ancora, le mele sono ricche di fibre e antiossidanti che controllano la glicemia, rallentando la digestione degli zuccheri e prevenendo così il diabete.

I frutti contengono anche fitonutrienti che pare siano in grado di proteggere l’organismo dallo sviluppo di tumori al colon-retto, al seno e ai polmoni.

Tale azione si deve alla fisetina, una sostanza che causerebbe l’apoptosi, ossia la morte programmata delle cellule tumorali.

Le mele, grazie agli antiossidanti che contengono, hanno un effetto anti-asma e sarebbero in grado di proteggere i polmoni dai danni ossidativi. Inoltre, la quercetina aiuterebbe a regolare il sistema immunitario e a ridurre l’infiammazione.

Infine, i frutti svolgono un’azione prebiotica grazie alla pectina, una fibra che favorisce la crescita dei batteri positivi presenti nell’intestino, mantenendo la regolarità intestinale.

Controindicazioni delle mele

Le mele non comportano particolari controindicazioni, ma nei soggetti predisposti alla ipersensibilità da carboidrati a catena corta (FODMAP), che comporta un mancato assorbimento da parte dell’intestino tenue, possono causare meteorismo, costipazione, dissenteria e aerofagia.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Limoni, gli agrumi che aiutano ad avere capelli sani e forti

Esercizi per migliorare la circolazione delle gambe

Leggi anche
Contents.media