Notizie.it logo

Nespole: tante ricette sfiziose per una cucina fruttata

nespole

Le nespole sono dei frutti con molte proprietà. Provengono dall'oriente e sono anche molto versatili in cucina. Si usano per molte ricette.

Parliamo di nespole e cerchiamo di conoscere meglio questo frutto. Quando cresce e che tipi di ricette possiamo realizzare con esse? Vi sono ricette salate, ma anche dolci, come le marmellate. Si possono realizzare alcuni liquori come il nespolino, inoltre. Vediamo anche come poterle gustare al meglio, per godere delle loro proprietà.

Quando si trovano le nespole

Quando si trovano le nespole? Si trovano in primavera, tra i primi frutti che nascono proprio in questo periodo. Esse maturano, infatti, nel periodo compreso tra marzo e giugno, a seconda delle varie zone d’Italia. In Europa sono arrivate nel Settecento e provengono dall’Oriente.

Il frutto che noi tutti oggi conosciamo è il nespolo giapponese, dal nome botanico di Eriobotrya japonica. Si tratta di un sempreverde che ha medie dimensioni e che riesce ad adattarsi bene al clima europeo. I suoi frutti, le nespole, sono di colore arancione oppure giallo chiaro o giallo chiaro. Un tipo di nespola molto conosciuta è quella che viene da Trabia, che è un comune in provincia di Palermo.

In questa zona vi è anche una sagra.

Il nespolo comune è un albero o arbusto, più largo che lungo, con latifoglie e caducifoglie. Ciò vuol dire che le foglie vengono perse in inverno. I fiori, ermafroditi, sono bianchi e semplici, a cinque petali. Nei soggetti selvatici troviamo rami spinosi e foglie lanceolate. La fioritura avviene nel mese di maggio in genere e dopo la nascita delle foglie.

I frutti del nespolo comune a volte sono a buccia ruvida e con una fine peluria. Si raccolgono anche a novembre. Hanno un sapore acido e astringente fino ad autunno inoltrato.

Successivamente, si riduce il tannino al loro interno. Il nespolo comune, inoltre, può diventare anche ultracentenario ed ha una crescita molto lenta. Da qui, forse, deriva il detto comune “Con il tempo e con la paglia maturano le nespole”, per indicare una situazione in cui ci vuole molta pazienza.

Il nespolo è una pianta che resiste molto al freddo.

E’ rustico e resiste a diversi tipi di parassiti. Il nespolo del Giappone, invece, è una pianta mellifera. Può, quindi, produrre miele dai suoi fiori.

Ciò avviene, però, soltanto in alcune zone del Sud Italia, dove le temperature non sono troppo fredde nel momento della fioritura, ovvero da dicembre a gennaio. I fiori del nespolo del Giappone sono profumatissimi e ricordano molto nell’odore il biancospino. Sono cercati dalle api per nettare e pollini.

Le migliori ricette dolci

Vediamo, adesso, alcune ricette con le nespole. Per ciò che riguarda le preparazioni dolci, dobbiamo considerare la torta di nespole tra le più conosciute.

Ingredienti

  • 450 g di farina
  • 210 g di zucchero
  • 6 uova,
  • 80 g di olio di semi
  • 220 g di nespole
  • 100 ml di latte intero
  • 14 g di lievito per dolci
  • cannella in polvere e alcune nespole per la decorazione

Procedimento

  1. Separiamo i tuorli dagli albumi e mettiamo i primi in una ciotola con un terzo dello zucchero. Montiamo con delle fruste.

    Prendiamo i 220 g di nespole e affettiamole, sbucciamole e preleviamo la polpa. Frulliamola per ottenere una purea omogenea, quindi versiamo nel composto di tuorli e zucchero, continuando a mescolare bene.

  2. Setacciamo la farina col lievito e uniamo anche la cannella in polvere. Mettiamo queste polveri nell’impasto e aggiungiamo anche il latte e l’olio di semi a filo. Mettiamo in una ciotola pulita e fredda gli albumi e montiamoli con la parte restante di zucchero.
  3. Uniamo gli albumi all’impasto molto delicatamente, dal basso verso l’alto. Foderiamo con carta da forno una tortiera e versiamovi il composto livellandolo con l’aiuto di una spatola. Prendiamo poi le nespole per la decorazione e tagliamole a metà, scartiamo i noccioli e decoriamo la torta con la polpa.
  4. Mettiamo in forno torta a 170° per circa 40 minuti se ventilato, oppure per 50 minuti a 190° se statico, poi sforniamo e serviamo tiepido.

    Se vogliamo, possiamo decorare con zucchero a velo.

nespole

Cheesecake di nespole

Un’altra ricetta molto famosa è la cheesecake di nespole. Vediamo come si prepara.

Ingredienti

  • 400 g di nespole
  • 350 g di formaggio spalmabile
  • 300 g di amaretti
  • 300 g di zucchero
  • 95 g di panna fresca
  • 120 g di burro
  • 15 di farina
  • 15 di miele
  • 2 uova
  • un limone
  • cannella in polvere

Procedimento

  1. Andiamo a frullare bene gli amaretti e uniamo il burro fuso, miele e cannella in polvere. Mescolare il tutto e, poi, imburriamo e infariniamo uno stampo, mettendovi poi il composto di amaretti e burro fuso. Riporre in frigo il preparato per almeno mezz’ora.
  2. Nel frattempo, prendiamo il formaggio fresco, la farina, le uova, la panna non montata, la scorza di limone e 100 g di zucchero e mescoliamo bene in una ciotola. Andiamo a versare il composto sulla base di amaretti ormai fredda e cuociamo in forno a 170° per circa 35 minuti.
  3. Sforniamo e lasciamo raffreddare la torta per almeno 3 ore. Prendiamo poi le nespole e dividiamole a metà, togliendo anche il nocciolo. Passiamole in padella con 200 g di zucchero a fiamma media per cinque o sei minuti, versiamo sulla torta e serviamo tiepido.

nespole

Ricette salate

Le nespole si prestano alla preparazione anche di alcuni tipi di ricette salate. Vediamo alcuni esempi. Possiamo realizzare una tartare di branzino alle nespole, un secondo piatto molto semplice ma d’effetto.

Ingredienti

  • 500 g filetto di branzino freschissimo
  • 500 g di nespole
  • succo di tre lime
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 4 cucchiai di olio d’oliva

Procedimento

  1. Mettiamo in un recipiente il filetto di branzino freschissimo a dadini assieme alle nespole a cubetti, che avremo opportunamente spellato e snocciolate. Spremiamo il succo di tre lime e filtriamolo.
  2. Andiamo poi ad aggiungere alla preparazione, assieme alla salsa di soia e all’olio extravergine d’oliva.
  3. Poniamo in frigorifero a riposare per almeno 20 minuti e poi serviamo.

nespole

Marmellata di nespole

La marmellata di nespole si prepara in modo molto semplice. Per realizzarla avremo bisogno di 1 kg di nespole, 350 g di zucchero e un limone. Dobbiamo per prima cosa lavare le nespole in acqua corrente, poi pelarle e togliere anche il nocciolo. Mettiamo la frutta in una ciotola con del succo di limone, che servirà a non far annerire le nespole.

Frulliamo bene e versiamo la frutta in un tegame, con lo zucchero. Cuociamo per 20 minuti a fiamma bassa, andando a mescolare bene. Sterilizziamo in acqua bollente i vasetti, togliamoli dall’acqua e facciamoli asciugare capovolti.

Cuociamo per altri 20 minuti la frutta, mescolando bene e versiamo il tutto poi nei vasetti sterilizzati, chiudiamoli e capovolgiamoli fino a completo raffreddamento. La marmellata di nespole si sposa bene su salumi o formaggi, oppure per preparare gustosissime crostate, a seconda del nostro gusto personale.

Nespolino

Il Nespolino è un liquore che si prepara con i noccioli di nespole. Come si fa? Abbiamo bisogno di circa 50 noccioli del frutto, un litro di alcol etilico a 90° oppure a 95°. 800 g di acqua naturale e 800 g di zucchero semolato. Il procedimento è piuttosto semplice.

Mettiamo i noccioli di nespole per circa 15 giorni in un barattolo di vetro e copriamo con l’alcol. Mettiamo in un luogo fresco e buio, ben asciutto. Dopo quindici giorni prepariamo uno sciroppo di acqua e zucchero, facciamolo freddare e aggiungiamo l’alcol ben filtrato dai noccioli di nespole. Facciamo riposare qualche settimana e poi serviamolo ben fresco.

Il suo gusto è molto particolare, dal sapore simile a quello dell’amaretto. Ciò dipende, ovviamente, dal gusto del nocciolo di nespola. Regala un leggero aroma di mandorla, quindi a creme e dolci. E’ ottimo da gustare anche freddo, liscio.

Come gustarle al meglio

Per gustare al meglio le nespole, dobbiamo ovviamente consumare frutti di stagione. Le nespole hanno un grande valore nutrizionale. Sono costituite soprattutto da acqua, ma hanno anche buone dosi di carboidrati, grassi, fibre e proteine. In più, sono anche molto dietetiche.

Cento grammi di nespole hanno soltanto 28 calorie. Queste le rende ottime alleate per le diete dimagranti. Questi frutti contengono vitamina A, alcune vitamine del gruppo B, la C nonché diversi sali minerali utili al nostro organismo.

Le sue proprietà sono altamente diuretiche, ma anche astringenti. Servono, infatti, anche per regolarizzare la funzione intestinale, soprattutto se si vanno a consumare frutti non troppo maturi. Qualora si soffra quindi di diarrea, dissenteria ed enterite, queste possono fare al caso nostro. I frutti maturi, invece, sono considerati lassativi e anche dei blandi antipiretici. In caso di febbre, quindi, consumare nespole potrebbe essere l’ideale.

© Riproduzione riservata
Leggi anche