Proprietà e controindicazioni del miele di manuka

Scopriamo quali sono le principali proprietà offerte dal miele di manuka e impariamo anche a conoscere le sue controindicazioni.

Il miele di manuka è chiamato in questo modo in quanto si produce partendo dai fiori della pianta di Manuka. Questo prodotto alimentare vanta un gran numero di proprietà ed è davvero apprezzato per via del suo gusto unico. Non tutti hanno mai assaggiato questo tipo di miele a causa soprattuto del suo costo davvero elevato: costa infatti circa 30 euro per 250 gr.

Proprietà del miele di manuka

Il miele di manuka si distingue dagli altri tipi di miele grazie alle sue grandi proprietà antibatteriche. In questo alimento è infatti presente una molecola conosciuta come metilgliossale, in grado di contrastare in modo efficace batteri quali Escherichia coli e Staphylococcus aureus.

Il miele in questione è utile anche per lenire il mal di gola, prevenire le carie e per migliorare i problemi digestivi. Questo prodotto risulta poi in grado di favorire la guarigione delle ferite.

L’alimento ha un grande potere antivirale e per questo aiuta l’organismo a restare in salute a lungo. Il miele di manuka, inoltre, vanta grandi proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Utilizzare questo miele è anche utile per promuovere la salute orale in quanto contrasta l’insorgenza di alcuni batteri. Esso è poi capace di prevenire ulcere gastriche e di contrastare l’acne se impiegato esternamente direttamente sulla pelle.

Utilizzi del miele di manuka

Questo tipo di miele si può utilizzare semplicemente consumandolo a cucchiaini, ma è anche ottimo se spalmato su pane o fette biscotatte. Il miele di manuka è ideale per dolcificare latte, bevande vegetali, tisane o tè.

Trattandosi di un alimento ad elevato tenore energetico, suggeriamo di non esagerare con le quantità consumate.

Controindicazioni del miele di manuka

Il miele di manuka è un prodotto molto sicuro e non presenta infatti particolari controindicazioni. Chiaramente, suggeriamo di non esagerare con le quantità utilizzate in quanto porta un aumento della glicemia.

In caso di diabete o iperglicemia suggeriamo poi di consultare il medico.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tisana all’anice, la bevanda naturale contro ansia e mal di pancia

Tisana al cumino: proprietà e benefici

Leggi anche
Contents.media