Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Helicobacter pylori: i rimedi naturali per combatterlo

helicobacter pylori

L'helicobacter pyroli è un batterio che può provocare gravi infezioni allo stomaco. Attraverso semplici rimedi naturali è possibile eliminarlo

L’Helicobacter pylori è un batterio che vive nello stomaco, ma che, a volte, può causare infezioni stomacali o ulcere. Questo avviene, soprattutto, quando si consumano acqua ed alimenti contaminati o nel caso in cui si abbiano le difese immunitarie più basse.

Nonostante sia possibile utilizzare alcuni rimedi naturali per combatterlo, è molto importante consultare il medico affinché venga diagnosticato e fornisca la miglior cura possibile per eliminarlo completamente.

Helicobacter pylori

Tra i sintomi più diffusi di questa infezione vi sono dolore addominale, vomito o indigestione. E’ fondamentale rivolgersi al medico affinché venga diagnosticato il problema e venga prescritta la terapia più adatta alla situazione. E’ bene chiedere al medico, inoltre, se sia opportuno potenziare l’effetto dei medicinali attraverso l’effetto di alcuni rimedi naturali.

Olio di erba luisa

Ad esempio, uno dei rimedi naturali più utilizzati contro l’ Helicobacter pylori è l’olio essenziale di erba luisa o limoncina. L’Aloysia citriodora è una pianta digestiva, che allevia il dolore di stomaco e il vomito.

Tutto questo grazie ad alcuni principi attivi come diversi flavonoidi, il limonene, il cineolo , il cariofillene, il citrale, e il linalolo, che le conferiscono proprietà principalmente antibatteriche e antinfiammatorie.

Si consiglia di assumere 15-20 gocce di olio essenziale diluite in mezzo bicchiere d’acqua dopo ogni pasto per una settimana. Inoltre, un’altra opzione per rimuovere questo batterio è assumere una tisana aggiungendo 3 o 4 foglie quando l’acqua bolle e lasciarla riposare 5 minuti. E’ necessario assumere questa tisana dopo i pasti per una settimana.

Liquirizia

La liquirizia è utilizzata per alleviare le ulcere dello stomaco. La radice di questa pianta contiene alcuni principi attivi come alcuni acidi (glicirrizina e malico), tannini e flavonoidi (formononetina, glicerolo e isoflavonoli), e altri.

Grazie a questi, questa erba medicinale è antispastica, digestiva, antibatterica e antinfiammatoria. I modi più efficaci per assumere la liquirizia al fine di eliminare quest’infezione batterica sono consumare direttamente la radice o prepararne tisane,aggiungendo all’acqua bollente 1 cucchiaio di polvere di radice di liquirizia per ogni bicchiere d’acqua utilizzato.

Lasciare riposare e raffreddare per 5 minuti e bere 2 o 3 tazze al giorno per 4 giorni di seguito.

Propoli

La propoli è una sostanza prodotta dalle api ed è caratterizzata da proprietà antibiotiche, antinfiammatorie e anche antibatteriche. E’ uno dei migliori rimedi naturali per distruggere l’Helicobacter pylori, poiché aiuta a combattere le infezioni e i problemi digestivi, migliorando le nostre difese.

La soluzione migliore in questo caso è assumere le dosi consigliate dalla confezione o prescritte dal medico. Di solito viene utilizzata la tintura o l’estratto diluito in acqua o miele.

Zenzero

Uno dei prodotti naturali più usati per alleviare e risolvere i problemi digestivi è lo zenzero, in quanto è un potente antinfiammatorio, antibatterico, antiemetico e antispastico.

Oltre ad includerlo nella dieta tramite alcune pietanze, uno dei modi migliori per assumerlo è preparare una tisana allo zenzero. Per quello occorrerà bollire acqua e aggiungere due fette di radice di zenzero o 2 cucchiai di radice in polvere.

Lasciare bollire per 5 minuti e togliere dal fuoco, lasciando riposare per altre 5 minuti prima dell’assunzione. E’ possibile bere la tisana 3 volte al giorno dopo i pasti per una settimana.

Curcuma

La curcuma, nota anche come Zafferano delle Indie, oltre ad essere usata in cucina, è un ottimo rimedio naturale con proprietà antisettiche, antinfiammatorie e digestive. Alcuni dei suoi principi attivi sono la curcumina, l’ eugenolo, il borneolo, vari acidi organici e fenoli.

La radice di questa pianta può essere utilizzata come condimento per diverse pietanze ed anche per preparare un tè di curcuma. Per prepararlo è sufficiente aggiungere 1 cucchiaio di radice di curcuma in polvere per ciascuno dei 4 bicchieri d’acqua nel momento in cui l’acqua arriva al punto di ebollizione. Sarà poi necessario far bollire per 3-5 minuti e togliere dal fuoco, lasciare riposare per altri 5 minuti prima di assumere l’infuso. E’ possibile bere la tisana 2-3 volte al giorno per 4 giorni di seguito.

Helicobacter pylori: rimedi naturali

Ricordiamo che, oltre a ciò che è stato precedentemente citato, è possibile trovare altri rimedi naturali rivolgendosi a supermercati, farmacie ed erboristerie.

Vi segnaliamo, ora, i migliori prodotti disponibili su Amazon:

  • Infuso biologico di verbena odorosa

Si tratta di foglie ricavate dalla pianta Aloysia citriodora. Un tè colto direttamente dai versanti delle montagne greche, Valley of Tea offre un prodotto completamente biologico e confezionato all’interno dell’Unione Europea. Viene venduto nel formato da 50 g.

  • Radice di zenzero

Samarkand presenta 60g di zenzero tagliato in un barattolo di vetro. La radice di zenzero previene dal sud-est asiatico e cresce nelle zone tropicali. E’ ideale per la preparazione di piatti, cocktail e tisane, come visto in precedenza. Si consiglia l’utilizzo in piccole quantità.

Oltre ai rimedi naturali appena descritti, su Amazon è disponibile anche uno strumento che permette di verificare la presenza di Helicobacter Pyroli:

  • Test Helicobacter

Si tratta di un test specifico, marcato Prima, da effettuare a casa. Con una sola goccia di sangue è possibile verificare la presenza del batterio.

Questi test sono pensati per essere eseguiti a casa in meno di 15 minuti. Il test possiede un grado di affidabilità pari al 90%.

Questo articolo è puramente informativo, non abbiamo facoltà di prescrivere nessun trattamento medico ne realizzare nessun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare il medico nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di condizione o malessere.


© Riproduzione riservata
Leggi anche