Talloni screpolati: come rimediare con la dieta

Tra i rimedi più efficaci contro i talloni screpolati, vi sono i pediluvi, gli scrub e l'utilizzo di burri e creme per idratare e rendere morbida la pelle

I talloni screpolati e secchi sono fastidiosi e antiestetici e, in vista dell’estate, bisogna correre ai ripari prendendosi cura dei propri piedi. Scopriamo insieme tutti i rimedi efficaci contro i talloni screpolati.

Talloni screpolati: le cause

La pelle tipica dei talloni screpolati risulta secca, disidratata, con spaccature o piaghe.

Le cause possono essere diverse. Innanzitutto, può esserci la perdita di elasticità della pelle a causa di una mancanza di vitamina E, oppure una situazione di obesità, in cui il peso eccessivo del corpo scarica sui talloni.

Altre cause dei talloni screpolati possono essere il diabete, responsabile di un’alterata sensibilità al piede e di una scarsa circolazione sanguigna, oppure un’alimentazione povera di liquidi, vitamine, grassi buoni e sali minerali, come ferro, calcio, Omega3 e zinco.

Ancora, i talloni screpolati spesso sono dovuti ad una secchezza cutanea diffusa, dovuta a fattori ambientali, all’idratazione della pelle o all’uso di saponi, creme e detergenti troppo aggressivi.

I talloni screpolati compaiono anche per via dell’età, perché si hanno problemi di circolazione, o per problemi come iperidrosi, dermatiti, piede piatto o infezioni micotiche.

Infine, una secchezza pronunciata dei talloni si deve anche alla poca cura della pelle, perché si sta in piedi per molto tempo o si cammina per molte ore o se si cammina scalzi su superfici che scottano, come terra e sabbia.

Talloni screpolati: i sintomi

I talloni screpolati comportano dei sintomi specifici. Per esempio, causano calli, pelle ispessita e/o squamata, secchezza, ragadi, dolore, prurito, difficoltà nell’indossare le scarpe e camminare e nei casi più gravi sanguinamento.

Talloni screpolati: come rimediare?

Dato che le cause dei talloni screpolati sono tante, occorre agire su diversi fronti. Rivolgetevi quindi ad un medico se sospettate di soffrire di diabete, o se presentate ragadi sanguinanti o il piede d’atleta.

Se avete problemi di circolazione o di peso, utilizzate sempre scarpe comode e non state mai in piedi troppo a lungo. Non camminate scalzi su superfici molto calde e utilizzate prodotti cosmetici adatti. Fate quindi pediluvi e scrub con regolarità e adoperate ogni giorno creme, burri e oli per mantenere idratata la pelle.

Talloni screpolati: la dieta da seguire

Per rimediare al problema dei talloni screpolati, è importante anche seguire una dieta giusta. Bevete almeno 2 litri di acqua al giorno, oltre a centrifugati a base di ananas, albicocche e mango. Consumate cibi ricchi di vitamina E come mandorle, nocciole, arachidi, prezzemolo, olive, avocado, bietole e spinaci.

Mangiate anche i cibi ricchi di ferro, come ceci, broccoli, fagioli e lenticchie, nonché cibi ricchi di calcio, come yogurt, timo, formaggio, semi di sesamo e noci di macadamia.

Infine, non dimenticate gli alimenti ricchi di zinco, come tuorlo d’uovo, ceci, fagioli, semi di zucca, e Omega3, come il pesce azzurro.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Caffè per la pelle: quali sono i principali benefici che offre

Gambe gonfie: quali sono i migliori tre rimedi naturali

Leggi anche
Contents.media