Vitamina P: dove si trova e come integrarla nella dieta

Cos’è la Vitamina P? Scopriamo dove si trova e come integrarla nella nostra dieta.

Da dove viene la Vitamina P e dove si trova? Questa vitamina è fondamentale per dare il giusto colorito al viso e rendere la pelle luminosa, tra altri benefici. Ecco dove si trova e come integrala nella tua dieta.

Vitamina P: dove si trova e come integrarla nella dieta

Tra tante vitamine importanti, una spesso sottovalutata è la vitamina P. Quest’ultima coincide con la categoria dei flavonoidi, ossia una vasta classe di composti vegetali che si trovano principalmente in frutta e verdura, ma anche nel cioccolato fondente almeno al 70%, nel tè verde e nel vino rosso. Queste sostanze agiscono come potentissimi antiossidanti e oltre a proteggerci dal rischio di malattie croniche, rendono bella la nostra pelle, regalandole vitalità e giovinezza.

La classe dei flavonoidi è presente in molti alimenti vegetali come agrumi, frutti di bosco, uva, mele, cipolle, peperoni e tè verde. Tuttavia, è importante sottolineare che il termine “vitamina P” non è riconosciuto dalla comunità scientifica e non viene ufficialmente utilizzato per classificare un nutriente specifico. Quindi, mentre è possibile trovare flavonoidi in diversi alimenti, non esiste una fonte specifica da cui attingere vitamina P. Come integrare dunque questa vitamina P nella propria dieta?

Una buona dieta ricca di ortaggi freschi rappresenta un elisir di lunga vita per una buona salute a ogni età. Tra le principali fonti di vitamina P troviamo la frutta e verdura nei colori giallo, arancione e rosso. Quindi tutti gli agrumi, ma anche mango, albicocche, frutti di bosco, pomodori, peperoni e uva. Vediamo allora a cosa serve la vitamina P.

Prima tra tutti, questa vitamina rende la pelle sempre luminosa, vitale e radiosa. I flavonoidi contrastano in maniera sistematica i radicali liberi, ossia quelle molecole instabili che tendono a danneggiare le nostre cellule, facendoci invecchiare prima del tempo. Sono dei potenti antiossidanti e poi la vitamina P rafforza i capillari e stimola la circolazione sanguigna.

Infine la vitamina P ha la capacità di preservare il collagene e l’elastina nel derma, che rende la pelle compatta e soda. Insomma, la vitamina P è davvero fondamentale per il nostro benessere.

Dove si trova la Vitamina P? Benefici e proprietà

La vitamina P, come visto, è molto importante per il nostro organismo perché anche se non è una “vitamina” è associata ai flavonoidi, ricchi di benefici e funzioni essenziali. La funzione principale di questa vitamina P è quella di rendere meno permeabili le pareti dei vasi sanguigni: in questo modo le vene si fortificano e anche le membrane delle cellule, che così reggono alla pressione del sangue.

I flavonidi inoltre prevengono tutte le perdite emorragiche. Mangiare alimenti ricchi di flavonoidi porta a contrastare il rischio di avere i tessuti e gli organi infiammati, cosa che, con il passare del tempo, può comportare problemi peggiori, come il cancro, le malattie cardiovascolari e quelle neurologiche.

Dunque i flavonoidi negli alimenti apportano molti vantaggi all’organismo come:

Il rafforzamento dei capillari;

Un’azione antiossidante;

Contro il cancro;

Contrastare le trombosi;

Contrastare problemi alla vista;

Alleviare il dolore in caso di emorroidi e vene varicose.

Abbiamo visto i cibi che contengono vitamina P, ecco i principali da aggiungere alla dieta. Dovete mangiare quindi broccoli, le mele, il cavolo rosso, i legumi e la soia, l’orzo e il rabarbaro, le noci, gli agrumi e le cipolle, i peperoni, l’aglio, la paprika, l’uva e le prugne, le albicocche, il grano saraceno, il cacao, i frutti di bosco; bere tè verde e vino rosso.

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

La skincare di Tanya Burr: semplice ma potente

Dieta funzionale rigenerativa: ecco come sconfiggere l’invecchiamento

Leggi anche
Contentsads.com