Cos’è l’acido citrico e a cosa serve

L'acido citrico è un elemento molto utilizzato in diversi campi: dall'alimentazione, alla cosmesi, ai processi industriali.

L’acido citrico è una sostanza essenziale al nostro organismo: vediamone insieme le proprietà e i benefici che possiamo sfruttare per una vita sana. L’acido citrico è una sostanza molto comune in tantissimi prodotti: dall’alimentazione, alla cosmetica, alla pulizia industriale. Tutti sapranno che si trova in ampie dosi in frutta e verdura, con particolare concentrazioni negli agrumi e nel limone.

Allo stesso modo tutti sappiamo che l’acido citrico ha delle proprietà antiossidanti utili a proteggere la pelle e prevenire le infezioni. Si tratta di un acido naturale che si può trovare in molti prodotti come limone, arance e pomodori. In ogni caso la concentrazione maggiore si trova nel succo di limone.

Però quest’acido è anche riscontrabile in numerosi prodotti industriali in quanto tra le sue proprietà ve ne sono alcune molto utili per facilitare i processi produttivi.

Ad esempio è utilizzato per regolare il ph e per dare aroma nelle bevande e nelle bibite attualmente in commercio. Inoltre contribuisce anche ad allungare i tempi di conservazione. Nell’industria dei dolci è utile per creare dei gel. In combinazione con altri acidi, previene l’ossidazione di alcuni alimenti, rallentando il deterioramento di questi ultimi. Viene utilizzato anche nei prodotti in scatola sempre per regolare il ph.

Nell’industria cosmetica è uno degli elementi che compongono la maggior parte delle creme per il corpo, anche se è utilizzato in quantità moderate.

È utilizzato anche nei balsami per capelli perché aiuta ad aumentarne la lucentezza. È un ammorbidente e un disincrostante adatto a essere parte di disinfettanti e detergenti.

Acido citrico: proprietà e benefici

Ormai avrai capito che l’acido citrico vanta numerose proprietà utili in diversi campi e apporta tanti benefici al nostro organismo. Se volessimo riassumere tutte le proprietà di quest’acido potremmo dire che: controlla il ph, è un antiossidante che protegge la cute, migliora il funzionamento renale, riduce le infezioni, combatte l’acidità gastrica, è un ottimo conservante, combatte l’ossidazione dei metalli e favorisce la digestione.

Rare controindicazioni

Eppure dobbiamo anche ricordare che l’acido citrico presenta anche alcune controindicazioni. Infatti in tutti i suoi usi viene implementato con quantità moderate. Il consumo eccessivo di quest’acido infatti potrebbe danneggiare lo smalto dei denti fino a causarne addirittura la perdita. In caso di ulcere, l’acido citrico è fortemente sconsigliato. Un consumo eccessivo di questo acido anziché aiutare il lavoro dei reni potrebbe alla fine danneggiarli.

Ovviamente queste problematiche rappresentano casistiche piuttosto rare, non è affatto facile procurarsi dei danni utilizzando l’acido citrico. Inoltre tutti questi problemi si riferiscono all’utilizzo dell’acido citrico in forma pura: nel mondo naturale i contenuti di questo acido sono sempre molto bassi, perciò è quasi impossibile provocarsi questi danni semplicemente con l’alimentazione. L’unica eccezione è forse quella relativa allo smalto dei denti e alle ulcere. Il problema vero si manifesta esclusivamente quando assumi acido citrico in forma isolata.

Scritto da Amos Granata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tutte le possibili motivazioni del dolore all’anca

Muscoli contratti: i migliori modi per scioglierli

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.