Bike Sharing: per spostarsi senza inquinare

In molte città italiane  si sta diffondendo il servizio di Bike Sharing, un ottimo modo di tenersi in allenamento senza inquinare l’ambiente e limitando anche i furti di biciclette tanto frequenti in questo periodo.

In diversi punti nevralgici della città sono state installate delle postazioni di bici che possono essere usate normalmente dai residenti e domiciliati con regole che cambiano da città a città.

La bici viene prelevata inserendo un’apposita chiavetta o tessera e può essere usata per un certo tempo con l’obbligo di riportarla allo stallo di provenienza.

A Rimini il servizio di bike sharing è stato potenziato e permette di prendere la bici per tutto il tempo che serve dalle ore 6 alle 23. E’ suffficiente presentarsi in Comune e richiedere la chiave di sganciamento, che permette l’identificazione dell’utilizzatore, dietro pagamento di una cauzione di 10 euro che verrà quindi restituita se non si intende più usufruire del servizio.

La bici può essere prelevata da qualsiasi stallo presente nei 95 comuni in cui è installato il sistema “Centro anch’io” perchè  la chiave non è associata a nessuna bicicletta in particolare. Inoltre dal 7 di luglio é possibile prelevare la bicicletta al sabato e tenerla fino alla domenica alle ore 18.00

Il servizio è rivolto a maggiorenni:
– residenti nella Regione Emilia-Romagna,
– residenti nella Provincia di Pesaro-Urbino,
– domiciliati a Rimini.

Questo tipo di bici usate per il bike sharing sono costruite in modo da scoraggiare i furti, anche perchè non hanno parti staccabili e sono dotate di un lucchetto che consente la sosta fuori stallo.

In caso di furto basta fare la denuncia ai carabinieri e comunicarlo immediatamente all’Urp.

Io direi che questo è un ottimo modo per incentivare l’uso della bicicletta evitando di appestare l’aria con i gas di scarico e poi le bici sono comunque assicurate quindi niente patemi d’animo se ve la rubano purchè rispettiate le elementari norme di buona custodia del mezzo.

Ma nelle altre città d’Italia come funziona il servizio di bike sharing?

Nei video che seguono potrete vedere come funziona il bike sharing a Milano

[email protected]hotel-rimini.com

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Un taglio drastico e Buffon diventa il numero uno dei depressi

Da Giotto a Facebook, linguaggi e comunicazione sotto la lente per il sesto Oicos Festival

Leggi anche
Contents.media