Notizie.it logo

Brufoli: zone, significati e come trattarle efficacemente

brufoli

I brufoli possono presentarsi ad ogni età, nei giovani così come negli adulti. Esistono vari metodi per trattarli efficacemente, vediamo come

I brufoli, così come le macchie rosse, colpiscono tutti indistintamente. I brufoli possono essere pochi e con un’estensione non troppo vasta, ma sono in grado di ricoprire la zona in cui si trovano quasi totalmente e recare grossi problemi anche psichici per chi ne soffre. Inoltre, ogni zona sulla quale si concentrano corrisponde a un particolare disturbo.

Brufoli

Durante l’adolescenza molti ragazzi, di entrambi i sessi, ne sono colpiti. Le cause principali sono un eccessivo consumo di zuccheri e una cattiva idratazione della pelle. Si chiama, in questo caso, acne giovanile e può lasciare segni e cicatrici purtroppo indelebili, che arrivano anche a deturpare il viso.

L’alimentazione è una fra le cause principali dell’insorgere dell’inestetismo, ma possono essercene altre. Potrebbero, ad esempio, esserci motivazioni legate a problematiche di salute più serie. Il punto preciso in cui i brufoli si manifestano può dirci molto sul nostro stato di salute.

Ogni zona del corpo corrisponde a un organo vitale o a un particolare disturbo.

Età a rischio

L’acne giovanile, che compare nell’età dello sviluppo, può protrarsi fino all’età adulta. Esso è un disturbo ben evidente e deturpante e rischia di minare l’autostima di chi ne è affetto, anche in modo pericoloso. La pelle produce il sebo che, trovando i pori ostruiti, non riesce ad uscire. Segue quindi l’infiammazione, il sebo si deposita e spunta il brufolo. Esistono davvero tanti tipi di acne e molti di questi sono davvero difficili da sconfiggere: i punti neri, le papule, le pustole e le cisti.

L’età in cui compaiono i brufoli va dai 13 ai 20. I più colpiti sono i ragazzi, pare però che l’età si sia protratta e che vi siano dei casi di acne anche verso i 30 anni. Nei casi di manifestazione più grave potrebbe trattarsi di sindrome dell’ovaio policistico.

Brufoli: come trattare le zone

Le cause della nascita dei brufoli possono essere sia esterne sia psicologiche.

Nel primo caso consigliamo di utilizzare una buona maschera depurativa che elimini gli inestetismi causati dallo smog delle città in cui viviamo.

Maschere viso

Questa vi permetterà di eliminare gli inestetismi e levigare la superficie del volto. Tra i prodotti in commercio consigliamo Royal Black Masck: si tratta di un prodotto innovativo che elimina brufoli, punti neri, acne e rughe grazie ai suoi miracolosi principi attivi.

Contiene infatti carbone di bamboo (che le conferisce il colore nero) e caolino: la combinazione dei due ingredienti permetterà di avere la pelle liscia e setosa. La black masck inoltre è completamente naturale ed è facilmente applicabile e rimovibile in un solo gesto.

Se acquisterai adesso il prodotto potrai usufruire del particolare sconto: potrai infatti ricevere la Royal Black Masck a casa tua ad un prezzo davvero contenuto ed ottenere un risultato eccezionale.

Come accedere al sito ufficiale ? Basterà cliccare sull’immagine sottostante.

royal-black-mask

royal-black-mask

Alimentazione corretta

Seguire una dieta equilibrata, preferendo cibi senza grassi e ricchi di fibre, è un elemento fondamentale per combattere la presenza di fastidiosi brufoli.

Inoltre, risulta essere una buona abitudine quella di non esagerare con fritti, insaccati, formaggi, sale e caffeina. Anche una buona idratazione risulta essere indispensabile, si consiglia, infatti, di bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno e mangiare molta frutta e verdura.La dieta mediterranea è sinonimo di alimentazione corretta e sana, seguiamola. Alimenti a basso indice glicemico come olio di oliva, pesce, ortaggi, legumi, verdure e frutta sono perfetti. Mirtilli, lamponi e frutti rossi in genere sono efficaci a livello di prevenzione. Preferiamo pesce, semi di lino, noci, cereali, vegetali a foglia verde, fagioli, piselli, ceci, farro e soia. Altri consigli per evitare l’insorgere di inestetismi:

  • Riposiamo almeno 8 ore per notte
  • Facciamo dai 20 ai 30 minuti di attività fisica all’aria aperta
  • Miglioriamo le nostre abitudini di igiene di pelle e capelli
  • Smettiamo di fumare
  • Non esponiamoci al sole senza alcuna protezione

Zone del viso

I medici che praticano la Medicina Tradizionale Cinese ci hanno insegnato che i brufoli colpiscono varie zone del viso e del nostro corpo.

A seconda del luogo in cui compaiono, mandano un messaggio da parte del nostro organismo.

Lo stato della pelle rivela molto di quello che succede nel nostro organismo, sia fisicamente che emotivamente. L’osservazione delle zone colpite è stato uno strumento diagnostico per secoli, mette infatti in relazione specifiche aree del viso con gli organi e gli stati emotivi. Diviene importante, quindi, realizzare una mappa dei brufoli per risalire all’origine dei nostri malesseri e disagi.

Brufoli sulla fronte

La fronte è collegata all’apparato digerente. Se i brufoli si presentano ripetutamente in questa zona si potrebbe pensare ad una migliore idratazione. La scarsa idratazione e l’abitudine ad un eccessivo consumo di alcol, zuccheri, grassi e cibi raffinati potrebbe dare problemi a questo apparato digestivo.

E’ quindi il caso di bere molta acqua e limitare il consumo di queste sostanze. I brufoli nella parte alta della fronte potrebbero segnalare problemi alla vescica e all’apparato digerente.

Brufoli tra sopracciglia

Una comparsa di puntini pruriginosi tra le sopracciglia è meno diffusa rispetto alla zona precedente.

Questa zona è legata al fegato che ha la necessità di purificarsi e quindi limitare il consumo di alcol, latticini e grassi.

Brufoli sul naso

Il naso è direttamente legato al cuore. Se i brufoli si presentano sul naso, significa che il nostro organismo può avere valori alti di colesterolo, pressione arteriosa e carenza di Vitamina B. Per eliminare i brufoli sul naso limitiamo il consumo di carne rossa, spezie, sale e facciamo più movimento fisico.

Brufoli sulle guance

A seconda che sia la destra o la sinistra, questa eruzione cutanea è legata a diverse patologie:

  • Lato destro: riguarda i polmoni. Riduciamo i grassi, smettiamo di fumare e teniamo sotto controllo allergie e irritazioni;
  • lato sinistro: è un’altra zona legata al fegato. Consumiamo più cibi freddi e crudi come i cetrioli, il melone.

Mento

La comparsa di brufoli sul mento può indicare la presenza di possibili problemi a livello ormonale e genitale, o anche intestinale. Assumiamo maggiori quantità di Omega 3, consumiamo frutta e verdura, beviamo molta acqua e consultiamo un ginecologo se è da tempo che non ci andiamo.

I brufoli ai lati della bocca, possono indicare un problema di colon irritabile (colite).

Orecchie

Poche volte i brufoli compaiono sulle orecchie. E’ la zona meno interessata dalla presenza di brufoli e proprio per questo più indicativa del disturbo relativo. Se i brufoli compaiono sulle orecchie potremmo avere problemi ai reni. Beviamo di più e integriamo la dieta con i sali minerali (magnesio marino).

Zone del corpo

I brufoli possono comparire su tutto il corpo. Non solo il volto, ma anche sedere, collo e petto, gomiti, pancia, gambe.

Brufoli sul sedere

I brufoli sul sedere si presentano a chi si sottopone a depilazione in quella zona. Spesso però dovremmo collegare le cause ad altre problematiche come: cattiva igiene, sudore, farmaci, dermatite.

Collo e petto

I brufoli nella zona del collo o sul petto possono essere legati a condizioni di stress o ad infezioni di varia natura. Per capire la natura è opportuno rivolgersi a un medico, soprattutto se essi sono accompagnati da altri disturbi, febbre e dolori anomali.

Gomiti

La presenza di brufoli sui gomiti può essere legata a diverse cause: psoriasi, micosi, eczema, reazione allergica, dermatite.

Pancia

Risulta essere necessario concentrarsi su specifiche problematiche in base alla zona soggetta a eruzione cutanea. La pancia può indicare problemi virali o reazioni allergiche che partono dall’interno dell’organismo.

I brufoli sulla pancia possono anche essere un segno dello squilibrio di zuccheri nel sangue. Si consiglia, quindi, una visita specialistica.

Spalle

I brufoli sulle spalle sono strettamente legati a problemi digestivi come quelli che compaiono sulla fronte. Idratiamoci ed eliminiamo dalla dieta zuccheri e cibi raffinati, oltre che alcol e bevande gassate e zuccherate.

Brufoli sulle gambe

I brufoli sulle gambe possono segnalare carenze vitaminiche o semplicemente una reazione avversa a qualche farmaco o agente esterno.

© Riproduzione riservata
Leggi anche