Spuntino post-allenamento: i migliori cibi

Quali sono i cibi più adatti allo spuntino post-allenamento per non vanificare gli sforzi fatti? Gli alimenti consigliati.

Cosa mangiare dopo l’allenamento è una delle domande che si fanno gli sportivi. I dubbi derivano soprattutto dalla consapevolezza che i cibi sono tutti diversi tra loro per composizione e per processo digestivo, caratteristiche che devono adattarsi in maniera adeguata alle diverse diete individuali.

La scelta dello spuntino post-allenamento deve rispettare alcune variabili come l’obiettivo della sessione di workout, eventuali condizioni di salute, esigenze dell’organismo, intensità degli allenamenti e frequenza degli stessi, oltre all’equilibrio giornaliero della dieta e senza tralasciare ovviamente i gusti personali.

Spuntino post allenamento

La merenda post-allenamento è importante per diversi motivi. Come prima cosa fornisce supporto energetico all’organismo, andando a ripristinare anche le scorte di zuccheri; mangiare dopo una sessione di workout aiuta a ridurre il catabolismo muscolare ed allevia eventuale appetito antecedente al pasto principale. Infine, uno spuntino dopo la palestra può aiutare a reintegrare l’acqua e le molecole nutrizionali che non forniscono energia (ma che vengono perse attraverso la sudorazione) come antiossidanti, sali minerali, fibre, vitamine, e così via.

Il momento giusto per mangiare

Il momento ideale per assumere i cibi dopo l’allenamento non deve essere sottovalutato perché intuitivamente verrebbe da pensare di mangiare subito dopo la sessione. Tuttavia il tempo che passa dall’interruzione degli sforzi e l’introduzione di cibo rappresenta la chiave di tante strategie alimentari, spesso antitetiche e quindi esistono diverse opinioni riguardo il momento giusto per lo spuntino.

Secondo la prima teoria i cibi post-allenamento devono sfruttare la “finestra anabolica” dell’organismo.

Tale momento appare ideale a circa 15 minuti dalla fine dell’allenamento per poi sfumare progressivamente.

Alcune correnti di pensiero, invece, dicono di mangiare quando ancora si “ha il fiatone” o di arrivare massimo allo spogliatoio, ossia proprio appena terminato l’allenamento per fare in modo che la velocità di ripristino delle scorte di glicogeno interrompa il catabolismo.

Scegliere una o l’altra teoria dipende molto dallo scopo che si desidera ottenere.

La prima è la scelta ideale da coloro che praticano oltre 4 allenamenti a settimana, l’altra, invece, è più indicata per chi fa fitness per dimagrire o per atleti che devono raggiungere un determinato peso. In tutti i casi va ricordato che lo spuntino post-allenamento è fondamentale se la fine dell’allenamento non arriva a ridosso dei pasti principali. In quest’ultimo caso non vi è assolutamente la necessità di assumere cibi post-allenamento.

I cibi ideali post allenamento

Se l’obiettivo finale è favorire l’anabolismo delle scorte di zuccheri, lo spuntino post allenamento viene fatto subito dopo il termine della sessione e deve essere a base di carboidrati ad indice glicemico alto, povero di fibre, proteine e grassi. Rientrano in questa categoria succhi di frutta, gallette, crackers, banane o fette biscottate.


A 1-2 ore dalla fine dell’allenamento si possono mangiare cibi proteici e ricchi di grassi utili come yogurt, albume d’uovo, affettato magro (povero di sale), semi oleosi come noci, nocciole, anacardi o mandorle.

Se l’obiettivo principale è anabolico ed interessa le fibre muscolari meglio optare per uno spuntino misto fatto di carboidrati (stimolano l’insulina) e proteine di origine animale che permettono lo sviluppo della massa muscolare. Questo tipo di spuntino può essere tranquillamente assunto ad un quarto d’ora dal termine dell’allenamento per ottenere i benefici delle sostanze nutrizionali. In questo caso si bilanciano gli stessi prodotti riducendo le quantità, riducendo quelli ricchi di zuccheri per “far posto” a quelli più proteici.

Dopo l’allenamento, in generale, è meglio evitare alimenti ricchi di fibre e lipidi per non abbassare troppo l’indice glicemico.

In conclusione, la scelta dei migliori cibi post allenamento dipende essenzialmente dalla tipologia di workout e dall’obiettivo finale che si desidera raggiungere.

Il miglior integratore da abbinare

Per massimizzare i risultati drenanti, detox e dimagranti dell’allenamento, è consigliabile utilizzare un buon integratore da abbinare all’attività fisica. Il migliore da abbinare, secondo il parere degli esperti del settore e le opinioni dei clienti, è al momento KetoSlim.

KetoSlim è un buon integratore che ci permette di perdere grasso in modo sicuro e naturale, riducendo adipe e massa magra in poco tempo. Si tratta di un articolo formulato appositamente per funzionare ai massimi livelli, che utilizza il grasso come carburante. È 100% Made in Italy, Notificato dal Ministero della Salute ed è composto soltanto da materie prime ben selezionate e naturali. Ci aiuta inoltre ad arrivare al processo di chetosi che brucia i grassi di scorta. Il vantaggio è il seguente: una volta dimagriti, sarà davvero difficile riprendere i chili persi.

Per chi fosse interessato a scoprirne di più può cliccare qui o sulla seguente immagine.keto slim

Gli ingredienti principali contenuti in KetoSlim sono:

  • Estratto di Faseolamina. Si tratta di estratto del fagiolo bianco, utile ad assimilare meno carboidrati. Inibisce l’assunzione delle calorie, per raggiungere la chetosi in poco tempo.
  • Estratto di tè verde, ad azione bruciagrassi e termogenico naturale. Accelera il metabolismo in poco tempo.
  • Alga Spirulina, con effetto nutriente e saziante. È un antiossidante che agisce sul metabolismo e che aiuta il fegato a metabolizzare i grassi.
  • Estratto di cannella, che abbassa i livelli di glicemia e colesterolo, oltre a favorire la digestione.

KetoSlim è ora disponibile in promozione stagionale, fino a esaurimento scorte, a 59 euro azinchè a 99 euro. L’articolo è esclusivo e originale ed è possibile acquistarlo solo sul sito internet ufficiale del prodotto. Non lo ritroveremo mai in farmacia, oppure nelle erboristerie. Per comprarlo dobbiamo accedere al sito ufficiale e complilare il modulo con i dati personali. È possibile pagare in diversi modi: si può pagare con comodo con il Paypal o con la carta di credito, oppure con il contrassegno. Ricordiamo, inoltre, che non vi sono spese di spedizione: queste sono direttamente sostenute dall’azienda in questione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dieta ipocalorica: il menù settimanale per perdere peso

Musica e Fumetti: Milano fa Mozart a Strisce. Omaggio alla Scala

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.