Come disinfettare lo spazzolino e scacciare i batteri

Disinfettare lo spazzolino da denti non è un'attività da sottovalutare: ma come possiamo farlo? Quali sostanze si possono usare?

Non tutti sanno che sullo spazzolino che usiamo ogni giorno possono raccogliersi microbi e batteri, ed è dunque importantissimo sapere come disinfettare e sterilizzare questi oggetti fondamentali per la nostra igiene.

Come disinfettare e sterilizzare lo spazzolino

A volte lo portiamo con noi, lo mettiamo in borsa e pensiamo che il cappuccetto di plastica possa mantenerlo al sicuro da microbi.

Tuttavia, lo spazzolino da denti necessita di una pulizia e una vera e propria manutenzione: ogni volta che lo usiamo, lo risciacquiamo e lo riponiamo, non pensiamo a quanti batteri – anche quelli che fanno parte della nostra cavità orale – possano intrufolarsi tra le setole. Questo può causare danni alla nostra bocca, come infezioni e patologie dentali e orali anche gravi.

Per mantenere la pulizia dello spazzolino e di conseguenza anche la nostra igiene e salute, possiamo seguire alcuni suggerimenti.

Vediamo come si può disinfettare il nostro spazzolino da denti.

Bicarbonato e limone

Il bicarbonato può essere utilizzato per molte cose utili: in cucina, per la digestione, ma anche per lavare i denti ed avere un sorriso più brillante o effettuare degli sciacqui, in quanto è anche un ottimo disinfettante. Allo stesso modo, possiamo usarlo per la pulizia dello spazzolino: basta immergerlo in un bicchiere con un po’ d’acqua, bicarbonato e anche del limone, ottimo antibatterico.

Lo lasciamo per qualche ora affinché faccia effetto e poi lo risciacquiamo.

Acqua ossigenata e collutorio

Per disinfettare lo spazzolino ed averlo come nuovo possiamo mescolare acqua ossigenata e collutorio e immergere lo spazzolino nella soluzione. Anche in questo caso dovranno passare un paio di ore per poterlo risciacquare.

Aceto

Quando vogliamo disinfettare lo spazzolino ma anche eliminare delle macchie di sporco formatesi sulla plastica, possiamo utilizzare l’aceto. Anche questa volta basterà versarne un po’ in un bicchiere e lasciare in ammollo lo spazzolino per almeno un’ora, dopodiché lo si potrà risciacquare con acqua corrente.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori rimedi naturali contro i capelli spenti

A cosa serve la vitamina b2 e perché è importante assumerla

Leggi anche
Contents.media