Tutto quello che c’è sapere sul digiuno terapeutico

Perdere peso è il sogno di tanti. Alcuni decidono di intraprendere la via del digiuno. Vediamo di cosa si tratta.

Il digiuno terapeutico è un modo per depurare l’organismo e perdere i chili di troppo, accumulati negli anni. Ci sono molti aspetti positivi, ma anche tante controindicazioni che vanno tenute in considerazione.

Digiuno prolungato

Con digiuno ci riferiamo a una condizione in cui ci si priva di alimenti, in maniera volontaria o imposta.

Per esempio, nel caso ci si dovesse sottoporre a determinati esami, si può rendere necessario un periodo di digiuno, oppure questo può essere volontariamente intraprendere per motivazioni religiose.

Con digiuno si ci si dovrebbe riferire all’astensione sia dal cibo che dall’acqua, anche se alcuni considerano digiuno la sola privazione di cibi solidi. Ovviamente la condizione a cui ci si sottopone è diversa: con un digiuno totale si può sopravvivere solo alcuni giorni, molti meno rispetto al caso in cui si ingerisca dell’acqua.

Advertisements

Tutti noi digiuniamo e ciò avviene in modo fisiologico: tra un pasto all’altro o durante le ore di riposo. In base alla sua durata, il digiuno può essere indicato in quattro fasi: digiuno del post-assorbimento, digiuno di breve durata, digiuno a media durata, digiuno a lunga durata. Quando i cibi assunti vengono del tutto assorbiti dall’intestino tenue (4-5 ore dopo il pasto) si entra nella prima fase dove il soggetto ha un calo di glucosio nel sangue e l’organismo mette in atto strategie per rimediare a questa situazione.

A partire dalle 24 ore di digiuno si innesta la chetosi, che ha effetti positivi perché permette l’allungamento della sopravvivenza dell’organismo, ma ha anche tantissimi effetti collaterali. Dopo il ventiquattresimo giorno di digiuno si entra nella fase di digiuno prolungato; se non si interviene, il soggetto va incontro inevitabilmente alla morte perché l’organismo non ha più risorse per sopravvivere: si innestano problemi di respirazione e si collassa nel breve tempo.

Digiuno assistito

Il digiuno proteico assistito avviene sotto la supervisione di personale specializzato. Per prima cosa è necessario fare una visita in cui si stabiliscono la massa magra, quella grassa, i liquidi extra cellulari e intra cellulari. Il dottore stabilisce quanti kg è necessario perdere e, in tanti casi, vengono somministrate delle bustine di proteine da sciogliere in acqua e bere per 6 giorni.

Questo deve essere il nutrimento da introdurre, eventualmente accompagnato da tè, tisane e qualche oliva.

La quantità di proteine sono sufficienti per mantenere in attività muscoli e l’organismo in generale. A partire dal secondo giorno, l’organismo entra in chetosi donando vitalità ed energia. Dopo i 6 giorni si arriva a perdere fino a 5-6 kg e si smaltiscono tossine accumulate da anni, pur senza soffrire la fame e senza avere cali di energia. Ci sono degli effetti positivi che si notano immediatamente:

  • gli occhi diventano più brillanti
  • la vista, l’olfatto e l’udito si affinano
  • le facoltà mentali si potenziano
  • si si sente più rilassati
  • il sonno migliora
  • l’alito, il sudore e l’urina acquisiscono un odore sgradevole, perché si stanno eliminando le scorie

Digiuno terapeutico

Il digiuno terapeutico permette di rigenerare tutto l’organismo. Il corpo a digiuno andrà a intaccare i tessuti danneggiati e usurati che verranno sostituiti con tessuti nuovi. Tutto l’organismo perciò si rigenera. Con dei rischi però. Il digiuno terapeutico serve per rigenerare tutto l’organismo. Si tratta di un riposo totale, non solo dal punto di vista digestivo. Nel periodo di digiuno terapeutico infatti andrebbero evitati stress e sarebbe preferibili stare a letto il più possibile. Il riposo infatti permette al corpo di rinnovarsi.

Quando si decide di intraprendere questo tipo di digiuno si devono eliminare tutti gli elementi inquinanti, come fumo e farmaci. L’ambiente deve essere ben soleggiato e areato e il più silenzioso possibile. Da eliminare perciò anche tv e radio. Gli effetti immediati di un digiuno sono la perdita di peso, la purificazione dei tessuti, colorito della pelle chiaro, prevenzione all’invecchiamento, il mantenimento della salute mentale e fisica.

Come praticare il digiuno

Il digiuno terapeutico ha anche molte controindicazioni ed effetti collaterali e potrebbe causare dei danni. Innanzi tutto potrebbero comparire ulcere allo stomaco; inoltre il digiuno può causare danni a livello dell’apparato cardiovascolare, con alterazioni dei battiti con rischio di infarto e arresto cardiaco. Anche i muscoli ne possono risentire: diminuzione della massa magra con rischio di flaccidità.

Prodotti migliori

Ci sono prodotti che aiutano davvero ad ottenere i risultati sperati. Questo che vi proponiamo concede il lusso di un metabolismo rapido che permetta di ottenere un corpo snello e tonico. La piperina è il suo ingrediente magico. I ricercatori che hanno elaborato numerosi test confermano che la piperina frena la comparsa di cellule di grasso, regola il metabolismo e la curcuma depura l’organismo. La piperina inoltre aumenta i succhi gastrici nello stomaco e nell’intestino accelerando il processo di digestione mentre la curcuma previene l’infiammazione a basso livello.

Multislim

Altro prodotto incredibile per dimagrire e permettere al corpo di purificarsi da solo è MultiSlim. Basta scioglierne 20 ml di un bicchiere di acqua e berlo durante i pasti. Il peso diminuirà e scompariranno i problemi relativi alla digestione. Si tratta di una combinazione di forskolina, pectina di mela e estratto di carciofo che permette di dividere i depositi d grasso in pochi giorni. Per acquistare il prodotto, altamente esclusivo, basta registrarsi sul sito e ordinarlo. La consegna del prodotto, pagabile in contrassegno, arriverà in un tempo velocissimo. Alcuni utenti che hanno acquistato e provato Multislim, sono rimasti altamente soddisfatti dei suoi effetti benefici sull’organismo.

“Perdere peso non è mai semplice, soprattutto perchè è necessario affrontare diversi ostacolo durante il cammino che ti portano a demotivarti. Con Multislim sono riuscita a perdere quei kg di troppo senza troppa fatica e sacrifici” (Chiara, 46 anni)

Scritto da Mara
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cortisolo: a cosa servono i farmaci a base di idrocortisone

La tua appendice ha in realtà una funzione preziosa

Leggi anche
Contents.media