Integratori, come e quando prenderli

Come e quando assumere integratori? Scopriamo quando prenderli secondo gli esperti.

Gli integratori sono un prodotto molto efficace per le carenze nutrizionali e non solo. Prima di assumerle, però, bisogna sapere come e quando prenderli. Ecco la risposta degli esperti.

Integratori, come e quando prenderli

Gli integratori alimentari sono dei prodotti utili da integrare nella dieta quotidiana per dare un maggiore apporto di determinate sostanze nutritive, come le vitamine, i sali minerali, rispondendo ad eventuali carenze e problematiche della persona che li prende. In un determinato momento il nostro corpo può aver bisogno di un aiuto in più per svolgere determinati compiti, soprattutto quando è particolarmente debole o sotto stress.

Per questo viene consigliata l’assunzione di integratori, specialmente per chi conduce una vita molto movimentata, ha affrontato un periodo di malattia e spossatezza o pratica un’attività fisica molto impegnativa.

In inverno, ad esempio, quando le scarse ore di luce, il poco tempo passato all’aperto e la poca esposizione ai raggi solari ci portano ad avere una carenza di Vitamina D, è consigliato assumere degli integratori. Ma quando vanno presi? In quale momento della giornata hanno più effetto? E’ sempre opportuno non superare le dosi giornaliere consigliate sulle confezioni, ed è consigliato seguire comunque uno stile di vita sano e una dieta variegata.

Essendo dei nutrienti che possiamo trovare anche nei cibi, gli integratori di vitamine possono essere presi durante i pasti, oppure appena dopo aver mangiato, in modo che possano venire assimilati più facilmente grazie allo stomaco pieno. Tuttavia, è consigliato prenderli sempre di prima mattina o al massimo di primo pomeriggio, soprattutto i multivitaminici, come quelli a base di Vitamina D o del gruppo B.

Dal momento che spesso servono per dare più energia, meglio evitarli, infatti, la sera: potrebbero in alcune persone provocare insonnia, o in ogni caso fare sentire più “svegli” causando insonnia e difficoltà a dormire.

Diverso discorso per gli integratori contenenti magnesio e calcio, in quel caso l’assunzione è consigliata proprio la sera prima di andare a letto, così come tutti gli integratori pensati per favorire il riposo, come la melatonina e la valeriana, e quelli per il controllo del colesterolo.

Per quanto riguarda gli integratori pensati per ristabilire i livelli di sali minerali in estate, l’ideale è discioglierli in una bottiglietta e berli durante la giornata, in modo da averne un apporto costante, così come gli integratori per la ritenzione idrica e il drenaggio dei liquidi in eccesso.

Come assumere integratori? Ecco quando prenderli

Gli integratori alimentari sono utili in caso di carenze alimentari e situazione di forte stress che causa un indebolimento del corpo. In base alla tipologia di integratore, è consigliato quando prenderli durante la giornata.

Se hai scelto di assumere un multivitaminico che possa darti l’energia giusta per affrontare i vari impegni della giornata, è opportuno assumerlo già al mattino, dopo la colazione. I benefici saranno la riduzione della stanchezza e dell’affaticamento grazie a vitamina C, magnesio, ferro, acido pantotenico e vitamina B6. Ha quindi senso prenderli al mattino per partire con la giusta carica.

Diversamente integratori come melatonina per conciliare il sonno e rilassare la mente vanno assunti almeno mezz’ora prima di coricarsi per dormire meglio e più rilassati.

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

“Ospedale Tivoli tra gli 8 peggiori d’Italia”, il report Agenas

La dieta di Ainett Stephens: frutta, fibre e tanto sport

Leggi anche
Contentsads.com