Notizie.it logo

Manicure fai da te: tutti i consigli

manicure fai da te

Come fare una perfetta manicure fai da te? Tutti i consigli per prendersi cura delle proprie mani.

Molte persone reputano necessario e indispensabile dedicare del tempo a se stessi e alla cura del proprio corpo; in alcuni casi, però, a causa degli impegni lavorativi o familiari, molti non possono ritagliare del tempo della propria vita per recarsi dall’estetista, in altri invece, ci sono persone che non dispongono dei mezzi – economici – sufficienti per potersi recare nei centri estetici a beneficiare dei trattamenti; è qui che subentra l’arte dell’arrangiarsi. Uno dei chiodi fissi delle donne è la manicure : le mani sono il biglietto da visita di una persona.

Manicure fai da te

È possibile avere delle mani belle e curate anche lavorandole da casa. Tutto ciò che occorre è:

  • ciotolina di acqua tiepida;
  • crema idratante per le mani;
  • olio per cuticole;
  • spingipelle;
  • balsamo per cuticole;
  • lima a grana alta;
  • poffy;
  • smalto base neutra;
  • smalto colorato;
  • dischetti di cotone.

Si inizia ammorbidendo le mani, immergendole in una ciotolina con acqua tiepida per circa cinque minuti; terminato questo passaggio, si estraggono le mani dall’acqua e si comincia a lavorare le cuticole: si spalma sull’unghia l’olio per cuticole, lo si lascia agire per qualche minuto, poi si prende un bastoncino d’arancio e si spingono facendo però attenzione a non farsi male.

Una volta finito, si ripuliscono le mani togliendo il prodotto dalle unghie; ci sono molte teorie a riguardo: se si hanno poche cuticole è consigliabile non tagliarle perché più si tagliano e più cresceranno; invece, se si spingono col passare degli anni smetteranno di crescere.

La scelta se usare o meno il taglia cuticole è personale, la cosa fondamentale è stare attenti mentre lo si utilizza, evitando di tagliare la pelle e causare fuoriuscita inutile di sangue. Una volta rimosse, si utilizza un balsamo per cuticole, il quale si può applicare sia sulle cuticole che sull’unghia e lo si spalma in maniera capillare in modo tale che si assorba completamente. Nel frattempo, si prende una crema idratante e la si passa nelle mani lasciandola agire, insieme al balsamo, per circa una decina di minuti.

Passato il tempo necessario, si passa alle unghie: sulla base della loro lunghezza bisogna stabilire se è necessario tagliarle o se basta semplicemente limarle; in base al proprio piacimento si può decidere se utilizzare un tagliaunghie o delle forbicine tradizionali, la cosa fondamentale è affrontare questo passaggio se si è soliti usare questi strumenti, altrimenti una semplice limata è più che sufficiente.

Una volta effettuato il taglio, si passa all’uso della lima in modo tale da renderle omogenee: è importante che essa venga passata seguendo la stessa direzione. Finito ciò, si utilizza il poffy , che è una sorta di lima più delicata, e lo si passa sull’unghia: essa risulterà più lucida ma soprattutto non vi saranno più dislivelli.


Prima della stesura dello smalto si passa sulle unghie un dischetto di cotone imbevuto di acetone, in modo tale da eliminare ulteriori residui di crema o olii. Se le unghie sono lunghe, si può utilizzare un cotton fioc, passandolo sotto rimuovendo così eventuali residui di polvere.
A questo punto si inizia con lo smalto; come prima applicazione è necessario passare uno smalto rinforzante o base coat in modo tale da proteggere l’unghia e non rendere il pigmento dello smalto colorato troppo scuro.

Dopo, si passa lo smalto colorato: è consigliato dare due passate perchè con la seconda passata si riesce ad aggiustare le imperfezioni. Per ottenere un effetto più chic, si può passare sopra lo smalto colorato uno smalto effetto lucido.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche