Prevenire gli strappi muscolari

di Gianfranco Di Mare

Performance Engineer

Abbiamo già parlato di alcune condizioni predisponenti che possono contribuire all’insorgenza di uno stiramento o di uno strappo muscolare. Senza fare inutili ripetizioni la prima, ovvia considerazione è che intervenendo sulle condizioni che dipendono da noi ridurremo statisticamente la frequenza di incidenti.

Se fate atleticamente sul serio può essere dunque utile avere delle attenzioni particolari:
Tenete d’occhio regolarmente le vostre condizioni di salute generali anche nei settori apparentemente poco legati alla performance. Anche una carie può aumentare la probabilità di incidenti muscolari. Imparate ad ascoltare le vostre condizioni del momento; il riscaldamento serve anche a fare un auto-checkup in tempo reale. Ma questo tipo di controllo si può fare anche in pochi secondi, una volta che si abbia l’esperienza necessaria.

Un atleta evoluto sa sempre come sta ogni sua parte impegnata in uno sforzo. Il modo migliore per arrivare a questa sensibilità è riscaldarsi bene, approfonditamente e con la voglia di ascoltarsi e scoprirsi: questo condurrà ad una sensibilità del tutto spontanea. Fate sempre seguire al riscaldamento generale un riscaldamento più specifico.
Degli aspetti legati alla qualità della muscolatura ci occuperemo la prossima volta.

Image courtesy posetech.com

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pilates in acqua ; dimagrire ; esercizi

Paraolimpiadi Londra 2012: biglietti a ruba: è effetto Pistorius

Leggi anche
Contents.media