Ti piace cabriolet? Fai revisionare il tuo udito!

E’ da sempre uno status symbol irrinunciabile per giovani rampanti che vogliono apparire di classe superiore. Ma la macchina decappottabile, resa celebre a questo scopo anche da innumerevoli film dalla “dolce vita” ad oggi, nasconde anche un insidia non poco.

E non mi riferisco allo scompigliare i capelli vanificando il lavoro dell’hair stylist della bellona che accompagna il “macho cabriolato” di turno!

Secondo gli esperti della Saint Louis University School of Medicine (Usa), infatti, l’auto cabriolet, oltre a dare un tono a chi la guida, può anche rendere sordi. Lo hanno messo nero su bianco nello studio pubblicato sulla rivista Journal of Laryngology and Otology. Percorrere a 100 chilometri orari anche solo strade meno trafficate e silenziose come quelle di campagna – rilevano gli studiosi – espone i viaggiatori di una decappottabile a livelli di rumore più appropriati per una discoteca.

E le cose non vanno certo meglio scendendo a 65 km/h in quanto sottopongono comunque i fan delle spider a volumi simili al frastuono di un cantiere. Viaggiare poi alla massima velocità è addirittura equivalente ad avere una sirena della Polizia o un martello pneumatico a un metro di distanza con ‘picchi’ di rumore quando si superano dei camion.

A parte il fatto che andare a 100 all’ora su una strada di campagna a disturbare la quiete altrui comporta inevitabilmente tutta una serie di accidenti che il diventare sordo sarebbe il minimo.

Comunque, non provate ad aggrapparvi alla scusa che dipende dal modello di auto, come fate spesso voi amanti delle quattro ruote, perché la verifica è stata fatta testando cinque decappottabili diverse.

“Alla luce dei risultati che abbiamo ottenuto, dice Anthony Mikulec, principale autore dello studio, raccomandiamo ai conducenti di guidare con la capote chiusa quando viaggiano per lunghi periodi a velocità superiori a 85 chilometri orari”. E magari stare alla larga dalle strade di campagna se proprio si vuole andare a 100 all’ora no?!

Fonte: Adnkronos Salute
0 Post correlati Nuova Tessera sanitaria per gli animali, Milano è il primo Comune a vararla, ma la mala-informazione è in agguato Anche i VIP mangiano.

Vizi e virtù delle star a tavola Sindrome di Natale, al lavoro più stanchi di prima Botti a Capodanno, avvelenati dal primo dell’anno

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Aprire la mente sul nulla

Filippo de Pisis, Botanico flâneur: libro e mostra a Milano

Leggi anche
  • combattere ansia allenamentoCome combattere l’ansia con l’allenamento

    E’ possibile combattere l’ansia allenandosi in maniera regolare e praticando trekking, corsa o yoga

  • eserciziI migliori esercizi per contrastare la cellulite su gambe e glutei

    Per contrastare la cellulite su gambe e glutei è possibile praticare frequentemente alcuni esercizi: scopriamo quali sono i migliori.

  • yogaYoga e mindfulness: quali sono i benefici di queste pratiche

    Praticare yoga e mindfulness è un ottimo modo per ritrovare il benessere sia fisico che mentale. Scopriamo i benefici che si ottengono.

  • attività fisica longevità sanaAttività fisica: l’allenamento per una longevità sana

    Per godere di una sana longevità occorre praticare attività fisica regolarmente e in maniera moderata

Contents.media