Vitamina B5: proprietà benefiche e caratteristiche

La vitamina B5, chiamata anche acido pantotenico, ha importanti proprietà per l'organismo. Scopriamo tutte le sue caratteristiche.

La vitamina B5 viene chiamata anche acido pantotenico ed è un fattore idrosolubile del gruppo B. Si tratta di una sostanza termolabile e quindi suscettibile all’innalzamento della temperatura. Durante la cottura dei cibi quindi la sua quantità si riduce notevolmente, ma nonostante questo è presente in quasi tutti gli alimenti di origine vegetale e soprattutto di origine animale e quindi è difficile soffrire di carenza.

Proprietà della vitamina B5

La vitamina B5 è un precursore del Coenzima A che è necessario al metabolismo dei macronutrienti energetici e anche a quello degli ormoni steroidei. L’acido pantotenico è quindi fondamentale per la produzione di energia a partire da carboidrati, grassi e proteine. Questa vitamina appartiene al complesso della vitamina B2, un temine impiegato per definire alcune vitamine del gruppo B.

La vitamina B5 ha proprietà imporporanti anche legate alla salute dei neurotrasmettitori e alla sintesi corretta della vitamina D.

Aiuta a restare in salute diminuendo la stanchezza e l’affaticamento, inoltre è in grado di mantenere prestazioni mentali elevate anche quando si è stanchi. L’acido pantotenico è essenziale nei meccanismi di produzione dei grassi, dei corticosteroidi e degli ormoni sessuali. Risulta anche necessario per il corretto funzionamento delle ghiandole surrenali e del sistema nervoso.

stanchezza

Questa vitamina partecipa anche alla sintesi della proteina Acp che trasporta gli acili allo scopo di sintetizzare gli acidi grassi. Protegge poi le cellule del corpo dai danni derivanti dall’ossidazione causati dai radicali liberi e aumenta il livello di glutatione.

Dove si trova

La vitamina B5 si trova in quasi tutti gli alimenti sia di origine animale che di origine vegetale. Si tratta però di una sostanza che si degrada con la cottura, per questo i suoi livelli sono solitamente molto bassi.

La vitamina è contenuta in alcuni alimenti in quantità più abbondanti, questi sono: i legumi e le frattaglie, il tuorlo d’uovo, i funghi essiccati, il lievito di birra e il fegato di suini, bovini e ovini. Un cibo particolarmente ricco di acido pantotenico sono le cosce di pollo.

vitamina B5 proprietà

Carenza di vitamina B5

Il fabbisogno giornaliero di vitamina B5 corrisponde a circa 4-7 mg, questa è una quantità sufficiente a mantenere un buono stato di salute generale dell’organismo. Dal momento che si trova in quasi tutti gli alimenti, è difficile soffrire di carenza di questa vitamina. In generale ne sono carenti solo persone con una grave denutrizione oppure che abusano di alcool o stupefacenti che ne inibiscono l’assorbimento. Una carenza di acido pantotenico porta sintomi come stanchezza eccessiva, fatica mentale e fisica, dolore in particolare ai piedi e anche un formicolio agli arti.

Per quanto invece riguarda un’assunzione eccessiva di vitamina B5, per ora non sono stati riscontrati degli effetti collaterali di alcun tipo. Infatti, la quantità in eccesso di acido pantotenico, una volta assorbita dal corpo umano, viene poi espulsa in breve tempo attraverso le urine. Per tale motivo si comprende che la vitamina B5 non resta a lungo in circolo e di conseguenza non porta nessun genere di controindicazione se assunta in quantità troppo elevate rispetto alla quantità consigliata giornaliera.

Ricordiamo che la vitamina b5 si può ordinare anche su amazon

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cause e rimedi per i reumatismi articolari ed extrarticolari

La pressoterapia funziona contro la cellulite?

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.