Alghe marine, il cibo per eliminare le scorie dall’organismo

Le alghe marine contengono fibre e mucillagini, che hanno proprietà sazianti e leggermente lassative, oltre che antiossidanti e vitamine

Mangiare alghe marine in maniera abituale consente di fare il pieno di sali minerali, di migliorare la digestione e di eliminare le scorie dall’organismo. Scopriamole insieme.

Proprietà delle alghe marine

Le alghe marine sono gli esseri viventi più antichi della Terra.

Vivono nei mari, nei fiumi e nei laghi e ne esistono di diversi tipi: rosso, giallo, verde, marrone e azzurro.

Questi organismi sono preziosi non solo per l’ecosistema, ma anche per la nostra salute. Al loro interno contengono una gran quantità di sali minerali come calcio, potassio, magnesio e iodio, oltre che fibre e mucillagini con proprietà sazianti e leggermente lassative.

Le alghe marine contengono anche importanti vitamine come vitamina A, vitamina C, vitamina E, vitamina D e vitamine del gruppo B.

Gli organismi contengono anche beta-carotene e l’acido alginico, una sostanza che aiuta ad eliminare dall’organismo i metalli pesanti.

Alghe marine: i benefici

Le alghe marine, proprio grazie alle proprietà che possiedono, apportano importanti benefici all’organismo. Infatti, possiedono proprietà disintossicanti utili all’attività di fegato e reni, favoriscono la digestione nonché l’eliminazione di scorie tossiche.

Le alghe marine contengono anche acidi grassi, che aiutano a svolgere una funzione antinfiammatoria e antibiotica.

Inoltre, contrastano efficacemente i microrganismi patogeni rinforzando così le difese immunitarie dl nostro corpo.

Infine, le alghe marine sono famose perché contengono una gran quantità di iodio, sostanza utile alla salute della tiroide, perché ne stimola l’attività accelerando così il metabolismo basale. In questi organismi marini sono contenuti anche gli antiossidanti, che contrastano i radicali liberi e rinforzano le ossa, i capelli e le unghie. Inoltre, gli studiosi stanno esaminando alcune specie di alghe marine che pare aiutino a contrastare alcuni tipi di tumore.

Le alghe marine in cucina

Per beneficiare delle proprietà benefiche delle alghe marine, in molti le utilizzano per preparare dei piatti deliziosi e saporiti. Le alghe, infatti, sono ottime per preparare sushi, insalate, zuppe, minestre e varie pietanze a base di legumi e verdure.

Alghe marine: le controindicazioni

Le alghe marine sono controindicate nei soggetti che soffrono di ipertiroidismo o per coloro che sono sensibili allo iodio. Chi soffre di queste condizioni, infatti, ha un metabolismo basale già piuttosto accelerato rispetto alla media, che viene ulteriormente accelerato dallo iodio.

Inoltre, le alghe marine sono controindicate per coloro che devono seguire un’alimentazione iposodica molto severa.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Benefici e controindicazioni della tisana di equiseto

Essenza di limone: le proprietà e i benefici

Leggi anche
  • La correlazione tra alimentazione e memoriaAlimentazione e perdita di memoria: la correlazione

    Scopriamo la correlazione tra alimentazione e salute cerebrale. Quali sono gli alimenti nocivi che influiscono sulla perdita di memoria?

  • fruttoDatteri contro ictus e colesterolo alto

    I datteri sono dei frutti in grado di regalare grandi benefici a chi soffre di colesterolo alto, inoltre sono utili anche per prevenire gli ictus.

  • dieta alzheimerLa dieta contro l’Alzheimer per prevenire la malattia degenerativa

    La dieta contro l’Alzheimer non prevede il consumo di superlacolici e carne rossa, ma predilige invece il consumo di acqua, verdure e legumi

  • Dieta Virginia Raffaele: i segreti della sua formaDieta Virginia Raffaele: i segreti della sua forma

    La dieta di Virginia Raffaele è semplice da seguire e ricca di benefici. Scopriamola insieme, nei paragrafi che seguono.

Contents.media