Attivare il metabolismo: i cibi consigliati

Tutti i cibi consigliati per attivare correttamente il metabolismo.

Sapete ad esempio che troppi carboidrati raffinati rallentano il metabolismo e favoriscono la ritenzione idrica? Riduceteli come prima cosa.

Attivare il metabolismo: gli alimenti migliori

Caffè, tè verde, tè nero e cioccolato fondente – contengono caffeina che aumenta il metabolismo e fa bruciare più calorie.

Il tè verde ne contiene meno, ma in compenso contiene catechine, antiossidanti che aumentano anche del 4% il metabolismo a riposo. Vale a dire che vi aiuterà a bruciare almeno 80 calorie al giorno. Il cioccolato fondente va bene a patto che non si superi un quadretto al giorno perchè anche se contiene sia caffeina che catechine apporta anche molti grassi e zuccheri.

Spezie – peperoncino, pepe, cannella, zenzero e chiodi di garofano per esempio, hanno un potente effetto termogenico, spingono quindi il metabolismo a lavorare di più perchè il corpo produce più calore e deve disperderlo in qualche modo.

Carni magre, noci, frutta e verdura – aiutano il metabolismo a lavorare di più perchè per essere digeriti devono essere masticati di più e questo fa bruciare più calorie. Frutta e verdura inoltre hanno poche calorie e vengono digerite più lentamente grazie alle fibre che quindi stimolano il senso di sazietà.

Proteine – se volete dare una sferzata al metabolismo non fatevi mancare le proteine. Consumando proteine non solo stimolerete il senso di sazietà, ma siccome per essere digerite richiedono più tempo il metabolismo deve lavorare di più per far sì che l’organismo le smaltisca.

Il risultato è che solo consumando proteine si può perdere fino a 1 kg a settimana.

Alimenti ricchi di fibre – cereali integrali, amidi e pasta integrale contenendo fibre aumentano il metabolismo del 10% in più rispetto a quando si consuma per esempio pane bianco.

Farina d’avena – fare colazione con 1 tazza di farina d’avena aiuta il metabolismo a ripartire alla grande. La farina d’avena infatti contiene tante fibre solubili che richiedono un dispendio energetico notevole da parte dell’organismo per digerirle e metabolizzarle.

Pompelmo – consumare pompelmo riduce i livelli di insulina e a questo corrisponde una digestione più efficiente. Si bruciano quindi più calorie e meno grassi.

Broccoli – sono ricchi di calcio che aumenta il metabolismo e di vitamina C che aiuta ad assorbire più calcio. Queste due sostanze lavorano in sinergia quindi per aiutare l’organismo a bruciare più calorie.

Yogurt magro – è uno dei migliori alimenti da assumere al mattino per stimolare il metabolismo. In quanto ricco di proteine aiuta a costruire massa magra ed è ricco anche di calcio. Fornisce quindi tutta l’energia di cui si ha bisogno per andare avanti nella giornata.

Salmone e tonno – il consumo di queste varietà di pesce riduce i livelli di leptina, un ormone collegato al metabolismo lento e all’aumento di peso.

Scrivi un commento

1000

Plank: esecuzione corretta ed esercizi consigliati

La bulimia danneggia il nostro organismo: significato e sintomi

Leggi anche
  • pappa reale: proprietà, benefici, controindicazioniCos’è la pappa reale e perché è utile includerla nella tua dieta

    Un alimento sempre più utilizzato per mantenersi attivi e in forma è la pappa reale: possiede numerose caratteristiche uniche.

  • Cibi in gravidanza: cosa è bene evitare?Gravidanza: quali sono i cibi da evitare?

    Quali sono i cibi da evitare in gravidanza per non rischiare di compromettere il benessere del feto? Vediamo insieme cosa va escluso dalla dieta.

  • antibiotici naturali: quali sono e come prepararliAntibiotici naturali: quali scegliere e perché?

    Prevenire è meglio che curare, ecco una pratica lista dei migliori antibiotici naturali che puoi trovare al supermercato o in erboristeria.

  • Singhiozzo: come farlo passare con rimedi naturaliSinghiozzo: i migliori rimedi naturali

    Singhiozzare è davvero fastidioso, soprattutto perché spesso si fatica a smettere. Ecco come vincere il singhiozzo con i rimedi naturali.

  • 
    Loading...
  • frattura al polso: come si riconosce e si curaFrattura del polso: come riconoscerla e cosa fare

    È molto facile fratturarsi un osso del polso: non solo l’età, ma anche le cadute contribuiscono ad aumentare questo rischio.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.