I brutti sogni ricorrenti hanno un significato? Cause e motivi

Sono diverse le motivazioni che disturbano il nostro sonno e ci portano a fare incubi. Vediamo insieme quali.

Non tutti sanno che brutti sogni ricorrenti possono avere dei significati importanti, che si celano alla nostra mente. Gli incubi frequenti possono causarci non poche difficoltà e anche danneggiare la nostra salute psicofisica. Vediamo quali sono i motivi per cui ci capita di fare degli incubi.

Brutti sogni ricorrenti: significati inconsci

Sono diverse le motivazioni per cui ci capita di fare degli incubi durante la notte, e tra queste c’è anche la nostra incapacità di risolvere dei conflitti o dei problemi che ci attanagliano durante la nostra quotidianità. Queste difficoltà non fanno che causarci stress, a volte perfino dei traumi, a cui è connessa l’angoscia che proviamo anche durante il sonno. Ci capita anche di sognare situazioni che non riusciamo ad accettare, o di cui abbiamo paura anche nella realtà.

Uno stato di stress generale dunque può portarci a fare brutti sogni ricorrenti, i cui significati trovano risposta nella nostra vita “da svegli”.

Sonno e alimentazione

Cene troppo abbondanti

Fare degli incubi, anche se non ricorrenti, potrebbe essere causato anche dal nostro stile alimentare. Cenare troppo tardi la sera o consumare piatti molto abbondanti e pesanti potrebbe farci sentire male fisicamente, e di conseguenza disturbare anche il nostro sonno. Sarebbe preferibile mangiare cose più leggere, che non diano fastidio allo stomaco e al colon.

Inoltre, delle cene più abbondanti non fanno altro che attivare maggiormente il nostro metabolismo, e dunque anche l’attività cerebrale, che ci causerà non pochi problemi di sonno.

Consumo di sostanze eccitanti

Fare brutti sogni ricorrenti potrebbe essere causato anche da un consumo troppo massiccio di sostanze eccitanti, come la caffeina o la teina, che alla lunga potrebbero danneggiare la qualità del nostro sonno. Evitare di consumare caffè dopo un certo orario potrebbe essere un buon consiglio per non rischiare di passare notti insonni: l’insonnia causa stress e affaticamento, che a loro volta ci portano a fare incubi e strani sogni.

Gli stupefacenti non aiutano

Consumare sostanze stupefacenti, come l’alcol, anfetamine, ma anche la cannabis e il tabacco, è tra le cause maggiori che possono portarci a fare incubi, soprattutto se assunte poche ore prima di andare a letto. Consumare alcol a cena è un’abitudine da evitare.

Brutti sogni ricorrenti: i farmaci

Tra i motivi che stanno dietro i nostri brutti sogni c’è anche l’assunzione di alcuni farmaci: principalmente antidepressivi, sedativi e antipertensivi. Queste medicine, secondo gli studiosi, alterano i livelli di neurotrasmettitori del nostro sistema nervoso centrale, causandoci sogni spiacevoli. Anche il distacco improvviso da un farmaco può provocare questa reazione. E’ sempre bene, quindi, consultare il nostro medico prima di assumerli o sospenderli.

Cosa fai prima di dormire?

Andare a letto subito dopo aver visto un film horror, ma anche un film d’azione, o dopo aver letto un thriller, è secondo la studiosa Barrett una delle cause che può portarci a fare brutti sogni ricorrenti. L’adrenalina prodotta durante la visione di alcuni film o serie tv o, peggio, la paura scaturita dalla loro visione, può infatti influire non poco sulla qualità del nostro sonno. Il consiglio è quello di fare qualcosa di diverso prima di coricarsi definitivamente, e di fare pensieri più positivi per tentare di non essere disturbati dagli incubi notturni.

Contare le pecorelle non basta

Abbiamo visto i motivi che stanno dietro i brutti sogni ricorrenti e i significati che si celano. Alcune abitudini consigliate da intraprendere prima di dormire potrebbero essere quella di bere tisane rilassanti o che aiutino la digestione, ascoltare musica riposante e piacevole, impegnarsi in attività non troppo stressanti o faticose, ma che suscitino in noi la giusta stanchezza per riposarci bene durante la notte.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Piegamenti sulle braccia: gli esercizi da provare

I parabeni nei cosmetici e negli alimenti: cosa sono? Fanno male?

Leggi anche
Contents.media