Coenzima Q10: cos’è, benefici e controindicazioni

Il coenzima Q10 è un potente antiossidante che contribuisce alla salute delle cellule contrastando l'azione dei radicali liberi

Il coenzima Q10 è un potente antiossidante presente in tutto il corpo, essenziale per la nostra salute. Scopriamone insieme i benefici.

Coenzima Q10: a che cosa serve?

Il coenzima Q10 è una molecola presente in tutto l’organismo, di fondamentale importanza per il corretto funzionamento di molti organi.

La molecola, infatti, converte il cibo in energia con cui rifornisce le cellule ed esercita un’azione antiossidante.

Il coenzima Q10 viene prodotto dall’organismo, ma le sue quantità si riducono gradualmente con l’invecchiamento, in seguito ad alcune terapie farmacologiche e in caso di malnutrizione o alimentazione di cattiva qualità. Inoltre, il coenzima Q10 cala in caso di alcune patologie croniche, come tumori, diabete, malattie all’apparato cardiovascolare e morbo di Parkinson.

Benefici del coenzima Q10

Il coenzima Q10, assunto sottoforma di integratore, può essere di grande aiuto per contrastare diverse patologie e disturbi di salute. La molecola, infatti, se assunta a seguito di un infarto, riduce le probabilità che si ripeta un attacco cardiaco. Inoltre, alcuni studi indicano che il coenzima Q10, in combinazione con farmaci convenzionali, aiuti a gestire l’insufficienza cardiaca congestizia. La molecola, infatti, ridurrebbe il gonfiore delle gambe e la presenza di liquido nei polmoni, facilitando così una corretta respirazione.

Il coenzima Q10 può essere d’aiuto anche per gestire l’ipertensione in coloro che sono affetti da diabete. La molecola, inoltre, è preziosa per chi soffre di emicrania. Alcuni studi, infatti, hanno rilevato che chi soffre spesso di emicrania, soffre di carenza di questa molecola, che andrebbe perciò reintegrata per non soffrire più di questo disturbo.

Il coenzima Q10 è utile anche per coloro che hanno alti livelli di colesterolo nel sangue, nonché per ridurre gli effetti collaterali del trattamento convenzionale della patologia.

Infine, integratori a base di coenzima Q10 si sono rivelati d’aiuto per contrastare astenia, stanchezza, per ridurre la sensazione di fatica e favorire il benessere a livello muscolare. Inoltre, il coenzima Q10 svolge un’importante funzione antiossidante, utile a contrastare lo stress ossidativo causato dai radicali liberi.

Coenzima Q10: le controindicazioni

Il coenzima Q10 ha anche delle controindicazioni. Infatti, potrebbe ridurre l’efficacia di alcuni farmaci chemioterapici e aumentare l’effetto degli antipertensivi. Inoltre, la sua assunzione per via orale può comportare nausea, vomito, perdita dell’appetito, diarrea o fastidi allo stomaco.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cimici in inverno: come allontanarle da casa

Acido lattico: come smaltirlo in poco tempo

Leggi anche
  • InnovaSocks: recensione sulle migliori calze a compressioneInnovaSocks: recensione sulle migliori calze a compressione

    Le InnovaSocks sono calze a compressione graduata grazie alle quali alleviare le tensioni e i dolori muscolari. Scopriamole insieme.

  • saluteCos’è e quali sono i benefici della massoterapia

    La massoterapia è in grado di regalare un gran numero di benefici per la salute dell’organismo: impariamo a conoscerlo meglio.

  • vitamina aVitamina A: a cosa serve e in quali alimenti si trova

    La vitamina A aiuta la crescita forte e robusta delle ossa, svolge un’azione antiossidante ed è benefica per la pelle

  • carenza ferroCarenza di ferro: cause, sintomi e come intervenire

    La carenza di ferro causa una mancanza di ossigeno nel nostro organismo, ma si può rimediare intervenendo sull’alimentazione

Contents.media