La disidratazione nello sport: come evitarla

I rischi e i metodi per prevenire la disidratazione nello sport.

Oggi vorrei parlarvi di un aspetto a cui probabilmente molti di voi non danno la giusta importanza quando si allenano, l’idratazione del corpo.

Bere e’ importantissimo, ma lo diventa soprattutto durante un’attivita’ fisica a intensita’ medio alta.

Disidratazione nello sport: come evitarla

E’ inutile aspettare di avere sete per bere perchè a quel punto significa che il nostro organismo e’ gia’ al limite. Si dovrebbe quindi bere prima durante e dopo lo sport, tra l’altro e’ proprio l’attivita’ fisica che spesso sopprime lo stimolo della sete.

La disidratazione danneggia le prestazioni di qualsiasi tipo e livello di sport anche mentali. Addirittura la disidratazione nello sportivo puo’ provocare seri incidenti e anche episodi di tendinite

Soprattutto nelle giornate calde e’ opportuno bere anche se non si ha sete, per evitare il crollo delle prestazioni fisiche.

Il nostro corpo elimina liquidi attraverso il sudore e le urine, quindi bevande isotoniche, ma anche la caffeina prima dello sport possono aiutarci ad assumere piu’ liquidi e a ridurre gli inconvenienti dovuti alla disidratazione.

C’e’ una categoria di atleti, quella dei lottatori che prima di una gara fanno sauna e utilizzano diuretici e lassativi per essere piu’ leggeri, questo a lungo andare puo’ causare seri danni come sale e potassio a livelli anormali e che possono portare problemi al ritmo cardiaco.

Attenzione quindi anche agli integratori per perdere peso e ricordate che perdere acqua non equivale alla perdita di peso effettivo

I segnali da non sottovalutare

Sete, aumento della frequenza cardiaca, pressione del sangue piu’ bassa, calo di prestazioni ( tendinite,crampi, stanchezza, affanno)

Quando avvertite questi sintomi e’ gia’ troppo tardi per reagire perche’ lo stomaco non ha tempo sufficiente per rispondere sufficientemente a questa situazione, infatti non e’ in grado di assorbire piu’ di 75 cl di liquidi per ora.

Utilissime le bevande a base di sali minerali, le bevande isotoniche alla temperatura di 15°. Una bevanda troppo fredda soprattutto con il caldo esterno puo’ causare pericolose congestioni

In situazioni di temperatura elevata portate con voi uno spruzzino e spruzzatevi di acqua ogni volta che ne sentite il bisogno, soprattutto la testa in particolare se indossate un casco.

Preferite abiti chiari ( il nero attira il calore) e bevete molto se vi trovate in montagna dove l’aria e’ piu’ secca e c’e’ vento.

Bere quindi prima di una gara e durante. Puo’ essere utile assumere un po’ di fruttosio prima della gara, ma e’ importante bere a base di carboidrati a basso dosaggio, 20 g per litro.

Scrivi un commento

1000

Strappi e stiramenti: cosa fare e sintomi

A cosa servono le creme elasticizzanti?

Leggi anche
  • Attività fisica per perdere pesoAllenamento a circuito: gli esercizi bruciagrassi

    L’allenamento a circuito prevede dei giri ad alta intensità che permettono di bruciare numerose calorie.

  • allenare addominali vacanzaAllenare gli addominali in vacanza

    Consigli ed esercizi per allenare gli addominali anche in vacanza per non rinunciare ad un fisico perfetto.

  • allenamento mattutino a stomaco vuotoAllenamento a digiuno: vantaggi, svantaggi ed esercizi

    L’allenamento a digiuno è un tema ampiamente discusso. Se eseguito nel modo corretto può apportare alcuni vantaggi, ma è facile cadere nelle sue controindicazioni se non si è bene informati.

  • Circuito fitness total body senza attrezzi: consigli utiliAllenamento total body senza attrezzi: il circuito fitness

    Circuito fitness total body senza attrezzi. Allenarsi in casa o al parco a corpo libero.

  • 
    Loading...
  • fartlekFartlek: i benefici di un allenamento intenso

    Il fartlek è un allenamento intenso che permette di migliorare la resistenza, l’equilibrio e la concentrazione

Entire Digital Publishing - Learn to read again.