Notizie.it logo

Fish pedicure: i benefici del trattamento

fish pedicure

La Fish pedicure sta dilagando in molti centri estetici specializzati: quali sono i reali benefici.

Per chi non lo sapesse, la fish pedicure è un trattamento estetico che grazie ai pesciolini Garra Rufa, assicura la totale eliminazione della pelle morta e la riattivazione della microcircolazione sanguigna, in modo ottimale. Una volta immersi i piedi nella vasca di questi pesci, i Garra Rufa cominciano a lavorare: la loro bocca è priva di denti ma con la sua forma a ventosa permette ai pesciolini di succhiare e ingoiare la nostra pelle morta. Il trattamento quindi, è totalmente indolore e ci regala una piacevole sensazione, esattamente come se ci stessimo sottoponendo, ad un micromassaggio. Le bocche dei pesciolini si attaccano alla nostra pelle e succhiano avidamente, ingoiando le impurità e disinfettando al tempo stesso la nostra cute. I Garra Rufa infatti, rilasciano nell’acqua un principio attivo, chiamato ditranolo, una sostanza svolge una potente azione antisettica e cheratolitica.

A trattamento estetico ultimato, la nostra pelle sarà completamente rinnovata e risulterà al tatto, liscia e morbida, come quella di un bambino. La fish pedicure ha una tradizione antica soprattutto in Medio Oriente, qui i trattamenti con i Garra Rufa, vengono utilizzati anche per la cura di diverse patologie dermatologiche tra cui la psoriasi, le dermatiti e gli eczemi.

Fish pedicure: cos’è

Turchia, Iran e Siria sono i paesi dove le varie tipologie di fish therapy sono più diffuse e specialistiche, in questi paesi, esistono vere e proprie piscine, dove i clienti si immergono totalmente nell’acqua e si fanno coccolare dai Garra Rufa i quali si nutrono solo della pelle morta e dei batteri, senza intaccare alcuna parte sana. I Garra Rufa, sono dei pesci che appartengono alla famiglia dei ciprinidi, si trovano in molte falde acquifere d’acqua dolce del Medio Oriente e vengono soprannominati pesci Kangal.

È qui, esattamente nel centro della Turchia, in un paesino di nome Kangal che nella metà del 1800, si dice siano nate le varie tipologie di fish therapy. Nei tempi antichi i trattamenti con i pesci di Kangal venivano utilizzati per combattere le malattie della pelle, e cosi nacque l’ittioterapia. Questi pesci, oggi, possono essere allevati in cattività e ne esiste un vero commercio internazionale, rivolto sia ai privati che ai centri estetici e dermatologici di tutto il mondo. I Garra Rufa vivono in acqua dolce ad una temperatura che varia dai 30° ai 36°, la loro vita dura mediamente 6/7 anni e raggiungono i 7cm di lunghezza massima, in età adulta. Ogni pesce di Kangal, durante i trattamenti riesce a praticare circa duecento succhiate al minuto.

I Garra Rufa, sono molto belli e sono utilizzabili anche, come pesci ornamentali per acquari.


I benefici

Possiamo affermare che grazie ai pesci di Kangal si possono praticare in tutta sicurezza e con notevoli risultati i seguenti trattamenti: la fish pedicure, la fish manicure e la fish therapy, dedicata alle patologie dermatologiche. Nei centri estetici specializzati, le fish spa, potrete effettuare i trattamenti che vi interessano, solitamente, una fish pedicure dura 30 minuti ed ha un costo di circa 40 euro. I pesci di Kangal possono garantire uno scrub che libererà i pori della pelle ostruiti, stimolando la microcircolazione sanguigna e favorendo al tempo stesso la rigenerazione cellulare della nostra pelle. Rispetto alle normali pedicure e manicure, l’azione meccanica dei pesciolini è da considerarsi totalmente non aggressiva, e soprattutto non danneggia in alcun modo la cute sana.

Tutte queste caratteristiche, fanno della fish therapy, uno dei trattamenti estetici più naturali al mondo. Dulcis in fundo, tutti i trattamenti con i pesci Garra Rufa, garantiscono anche una potente azione antistress, data l’estrema sensazione di piacere che ci donano i loro baci, durante le sedute.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche