Omega3, un aiuto in più contro le malattie cardiache

Gli Omega3 utili a prevenire le malattie cardiache si assumono mangiando pesce azzurro, olio di pesce e semi di girasole

Non tutti sanno che assumere in maniera regolare Omega 3 aiuta a prevenire le malattie cardiache più comuni, assicurandoci così benessere e salute. Vediamo quindi quali sono gli effetti dell’Omega 3 sul nostro organismo.

Omega 3 e malattie cardiache: che correlazione c’è?

Gli Omega 3 sono acidi grassi polinsaturi essenziali che svolgono varie e importanti funzioni nell’organismo. Ne esistono di diversi tipi, ma quelli più famosi sono l’acido alfa-linolenico, l’acido eicosapentaenoico e l’acido docosaesaenoico.

Sono proprio questi acidi che permettono di mantenere una buona salute e di prevenire malattie cardiache, principale causa di decesso in Italia.

Grazie agli Omega 3, quindi, è possibile prevenire cardiopatie ischemiche, attacchi di cuore, scompensi cardiaci e aterosclerosi.

Ciò perché gli acidi polinsaturi evitano che le arterie si ostruiscano con placche di materiale vario. Ma come è possibile tutto questo?

Malattie cardiache e Omega 3: gli studi

Molti studi hanno certificato come gli Omega 3 aiutino a mantenere la pressione, il colesterolo e i trigliceridi sotto controllo, entro livelli considerati sicuri per la salute del cuore.

Questo dato è stato certificato dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare, che ha affermato come l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido eicosapentaenoico (DHA) riescano a mantenere nella norma i livelli di trigliceridi nel sangue e la pressione.

L’acido alfa-linoleico, invece, contribuisce a mantenere nella norma i livelli di colesterolo nel sangue.

Gli Omega 3, nel complesso, contribuiscono anche al normale funzionamento del cuore.

Questi dati sono stati confermati da numerose ricerche internazionali: gli Omega 3, quindi, sono in grado di prevenire molte malattie cardiache, come problemi cardiovascolari gravi, infarti, alti livelli di colesterolo LDL che predispone al rischio di malattie più gravi. Inoltre, gli acidi polinsaturi favoriscono l’aumento del colesterolo HDL, o colesterolo buono, con effetti benefici sulla salute di tutto l’organismo.

Omega 3 per prevenire le malattie cardiache: dove trovarli?

Il nostro corpo non è in grado di sintetizzare gli Omega 3, perciò devono essere introdotti con una dieta adeguata. Tali sostanze si trovano nel pesce, soprattutto quello azzurro, nei suoi derivati, come l’olio di pesce, e in alcune microalghe.

Non solo, per prevenire le malattie cardiache grazie all’Omega 3, si può consumare tanta frutta a guscio, come le noci e le mandorle, ma anche alcuni semi, come quelli di chia, di canapa, di lino e di girasole.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Olio di mandorle per il viso: i benefici e come utilizzarlo

Olio di cumino nero per i capelli: ecco i benefici per i capelli

Leggi anche
Contents.media