“Miele d’oro”: benefici sciroppo curcuma e miele

Come si prepara lo sciroppo di miele e curcuma? Perché è definito "miele d'oro"? Ecco perché ci giova tanto.

Lo sciroppo naturale alla curcuma e miele non è soltanto semplicissimo da preparare e da sfruttare in vari modi, è anche un vero e proprio antibiotico naturale. La curcuma, in particolare, è una spezia dai tanti benefici. Scopriamoli.

Sciroppo curcuma e miele

Lo sciroppo a curcuma e miele può essere preparato in casa senza problemi.

E’ un ingrediente delizioso, che può essere aggiunto nelle tue bevande calde, come le tisane, oppure può essere assunto direttamente a cucchiaini.

Benefici

Gli effetti benefici di questo sciroppo naturale derivano soprattutto dalla curcuma. Essa è una spezia riconosciuta per le sue doti curative e per le sue proprietà.

Essa è infatti considerata un potente antinfiammatorio, insieme al miele, nonché un ottimo scudo per le nostre difese immunitarie. Essa, consumata nello sciroppo – detto anche “miele d’oro” proprio per le sue caratteristiche – è perfetta per combattere tosse, mal di gola e raffreddore.

E’ anche un’antiossidante, dunque è particolarmente benefica. Migliora inoltre la digestione e purifica il fegato. C’è addirittura chi afferma che la curcuma, se consumata ogni giorno, possa essere un vero e proprio alimento antitumorale.

Questa spezia, per essere tanto efficace, dovrebbe dunque essere aggiunta alle nostre pietanze, infusi. Ecco perché la preparazione di questo sciroppo può essere particolarmente utile per prenderci cura del nostro organismo.

Come preparare lo sciroppo

La preparazione dello sciroppo naturale alla curcuma e miele è davvero semplice.

Inoltre è interessante sapere che l’associazione della spezia con il miele e il limone per lo sciroppo non farà altro che aumentare le sue potenti proprietà antibiotiche.

Per preparare una bottiglietta di sciroppo bastano:

  • 100 ml di miele millefiori o di altri tipi, quelli che si preferiscono;
  • un cucchiaino di curcuma in polvere;
  • un cucchiaino di succo di limone.

Si fa sciogliere lentamente il miele a bagno maria, fino a renderlo abbastanza liquido rispetto al solito.

Lo si toglie dal fuoco e vi si aggiunge la curcuma e il succo di limone insieme. Adesso è necessario mescolare il composto per qualche minuto, affinché gli ingredienti siano ben amalgamati tra loro. Siccome lo sciroppo è ancora caldo, è bene versare il tutto in una bottiglietta di vetro o in un barattolino, meglio evitare recipienti di plastica. Una volta raffreddato composto e bottiglietta, lo si può conservare in frigorifero. Quando freddo il composto diventerà certamente più denso rispetto a quando abbiamo preparato lo sciroppo.

Conservazione e consumo

Lo sciroppo di curcuma, miele e limone si può conservare per circa 15 giorni in frigorifero. Proprio per questo motivo è bene non prepararne troppo tutto insieme.

Lo si può consumare negli infusi, in acqua calda, latte o mangiato a cucchiaini. In generale, è bene non andare oltre i due cucchiaini al giorno, essendo comunque una sostanza zuccherina. E’ infatti sconsigliato a chi soffra di diabete. Mentre la curcuma è da evitare quando presenti calcoli alla colecisti o problematiche alle vie biliari.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le migliori tisane per combattere il mal di gola

Rimedi per i dolori muscolari causati da stress

Leggi anche
Contents.media