La dieta low carb: un esempio

Ecco un esempio di come dimagrire in fretta: la dieta low carb.

Il consumo di proteine, al di là degli effetti collaterali dovuti agli eccessi, fa dimagrire. Scegliere una dieta low carb, a basso contenuto di carboidrati, significa rivoluzionare le proprie abitudini alimentari. Questo regime infatti prevede la drastica riduzione di cereali, semi, pasta, pane ed in parte di frutta.

Quindi la dieta low carb si basa ad esempio sul consumo prevalente di proteine, pollo, carne rossa, pesce, uova e alcuni tipi di frutta e verdura. Sembra che un regime di questo tipo faccia perdere circa 9 kg in un mese.

I carboidrati permessi sono nella dose che va da 50 a 150 gr al giorno. I sostenitori di questa dieta sono convinti che riducendo i carboidrati si abbassa il livello di insulina e quindi il corpo userà il grasso immagazzinato per produrre energia favorendo la perdita di peso e soprattutto riducendo i rischi di salute connessi all’insorgenza di patologie.

Advertisements

Esempio di dieta low carb

Colazione: Omelette con verdure, fritte in burro o olio.

Pranzo: yogurt con mirtilli e una manciata di mandorle.

Cena: Cheeseburger senza pane, servito con verdure.

Ecco un altro menù tipo

Prima colazione: uova e pancetta.

Pranzo: Insalata di pollo con un po ‘di olio d’oliva.

Cena: Costolette di maiale con verdure.

Se volete rimanere sotto i 50 gr di carboidrati al giorno date spazio a verdure in quantità e ad un frutto.

Dieta Atkins

Alcuni menù low carb prevedono una forte limitazione di carboidrati nelle prime fasi ed un loro aumento nelle fasi successive, è il caso della dieta Atkins.

La dieta Atkins, è recentemente sbarcata anche in Europa e in Italia, dove ha suscitato molto scalpore. Si tratta fondamentalmente di una dieta a basso contenuto glucidico, che punta a soddisfare le richieste energetiche soprattutto attraverso grassi e proteine.

Si tratta quindi di una vera e propria tragedia per gli amanti della dieta mediterranea. Il cardiologo Americano Robert C.

Atkins ideò l’omonima dieta negli anni 70′ per prevenire e tenere sotto controllo il diabete mellito. Recentemente, spinta da una massiccia campagna promozionale (sarebbe stata adottata da numerose stars di Hollywood come Jennifer Aniston and Renee Zellweger), la dieta Atkins è salita alla ribalta grazie anche alla sua reale efficacia nel promuovere il dimagrimento.

Come funziona

1. L’induzione

2 settimane di dieta in cui il consumo di carboidrati si attesta attorno ai 15 -20 grammi al giorno, provenienti da sole verdure.

Via libera invece al consumo di prodotti proteici quali carni magre, pesce e uova. È sicuramente il momento più intenso della dieta dove si può arrivare a perdere fino a 400 grammi al giorno. Fondamentale è mantenersi idratati.

2. Il dimagrimento

È la fase di progressivo incremento dei carboidrati, ma costituisce il momento più importante del dimagrimento. Il contenuto di carboidrati viene incrementato di 5 grammi a settimana, fino a raggiungere il traguardo. Vengono quindi gradualmente aggiunti frutta secca, semi, bacche, formaggi e frutta.

3. Il pre-mantenimento

Definito anche fine tuning, permette di perdere gli ultimi 3-4 kg incrementando settimanalmente di 10 g il contenuto di carboidrati. Vengono reinserite le patate, i tuberi, i legumi e le farine integrali.

4. Il mantenimento

La dieta ritorna ad una dieta sana ed equilibrata, viene consigliato l’esercizio fisico regolare e ripristinata quindi una buona tolleranza ai carboidrati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Prendersi cura delle proprie mani:come fare

Pori dilatati: la beauty routine consigliata

Leggi anche
Contents.media